Rifiuti speciali abbandonati a Montespertoli

Intervento di Arpat con carabinieri e polizia municpale presso un centro di equitazione


ARPAT, insieme a Carabinieri Forestali della Stazione di Tavarnelle Val di Pesa, Comune e Polizia Municipale, ha effettuato un'ispezione presso un centro di equitazione di Montespertoli per verificare la regolarità dell’insediamento e l'eventuale presenza di rifiuti segnalati come abbandonati ed interrati.

L’indagine è stata condotta con operazioni di scavo e con verifiche presso le diverse strutture edilizie, i box dei cavalli e le aree della scuderia, nonché su un terreno adiacente di altra proprietà, posto a ridosso dell’alveo del torrente Pesa.

In tutte queste aree sono stati rivenuti rifiuti di vario genere, anche pericolosi, ricoperti di vegetazione e interrati, tra cui: pneumatici fuori uso per auto e trattore, un trattore a ruote in stato di abbandono, batterie per veicoli, attrezzature agricole arrugginite, due motocicli, un veicolo ape, un televisore, travi e bancali in legno, materassi, teli di plastica, materiali edili e sanitari.

È stato rinvenuto un cumulo di oltre 100 pneumatici fuori uso sul retro dei box dei cavalli, a valle del deposito temporaneo di letame, gestito irregolarmente.

Il letame depositato in concimaia supera infatti i limiti temporali e di capienza del bacino di contenimento.

L'esito degli accertamenti è stato riferito agli enti ed autorità competenti e proposta l’adozione dei provvedimenti previsti dalla norma.

Considerata inoltre la pericolosità di alcuni rifiuti rinvenuti, come ad esempio l’olio da motore, i soggetti responsabili dovranno verificare lo stato di contaminazione del terreno superficiale sul quale i rifiuti giacevano.

Redazione Nove da Firenze