Rifiuti, flop guardie volontarie: servono ispettori

Grassi: “Un flop per il Comune. Avevamo già detto che non erano la soluzione idonea”


 Per controllare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti servirebbe finanziare nuove assunzioni di ispettori in Alia "Solo così combatteremo l'abbandono dei rifiuti” sostiene l'opposizione di sinistra. 

“Le guardie ambientali volontarie sono state un flop per il Comune di Firenze. Lo avevamo già detto e soprattutto sapevamo che non sarebbero state efficaci. Si finanzino nuove assunzioni di ispettori in Alia. Solo così combatteremo l'abbandono dei rifiuti - Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta la vicenda - E visto che queste famose guardie ambientali non arrivavano si è avuto la bella pensata che potessero essere sostituite dagli agenti della Polizia municipale. Così, oltre al carico oneroso dei dipendenti dell'area, si scarica il controllo su di loro. Il risultato? Ben 'una decina' di multe in 150 ore di servizio. Un risultato che dire scarso è un complimento”.

“Se in Alia gli ispettori sono solo 10 – conclude Grassi - è abbastanza semplice da individuare la soluzione. Ne dovremmo avere 100 per contrastare davvero il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti. Non andare in cerca di opzioni fantasiose”.

Redazione Nove da Firenze