Rifiuti abbandonati: nome e cognome nei sacchi neri

Ancora una volta gli agenti hanno individuato il presunto colpevole attraverso alcuni documenti trovati sul posto


Numerosi sacchi contenenti rifiuti di plastica e metallici rinvenuti fuori dai cassonetti, la Polizia Municipale individua una donna attraverso alcuni documenti e la multa per abbandono di rifiuti.
La vicenda inizia un paio di settimane fa quando una pattuglia di Campo di Marte, impegnata in alcuni controlli in via Rocca Tedalda, nota nei pressi dei cassonetti uno scatolone e due grandi sacchi neri.

All’interno materiale vario tra cui un tabellone in cartone, una base in plastica per insegna pubblicitaria, stracci, spazzole, materiale di cancelleria, taniche vuote. Gli agenti risalgono ad un nome e cognome grazie ad alcuni documenti trovati nella scatola: si tratta di una 55enne residente in provincia di Firenze.

 Convocata dalla Polizia Municipale, la donna sabato si è recata al distaccamento di Campo di Marte. Per lei è scattata la sanzione con un verbale da 600 euro per la violazione del Testo Unico Ambientale per abbandono dei rifiuti in strada.

Redazione Nove da Firenze