Renzi alle Cascine: attacca M5S e Lega ed annuncia il ritorno

Sul palco della Festa del Partito Democratico


Matteo Renzi dichiara sul palco amico di Firenze di non avere l'ansia di apparire, ma di voler tornare mediaticamente per controbilanciare l'opera del governo. 

Il futuro congresso del PD, a detta dell'ex segretario, sarà l'occasione per eliminare le correnti; "per due volte sono caduto sotto il fuoco amico" spiega l'ex Premier che auspica una condivisione di vedute ed obiettivi comuni per il futuro del partito. 

LA DIRETTA DAL PALCO. 

Mentre il senatore annuncia che tornerà a parlare in Televisione e che sarà presente nelle scuole per portare ai ragazzi la propria esperienza, non risparmia attacchi ai leader Di Maio e Salvini, al Presidente Conte ed al ministro Toninelli sul caso delle presunte pressioni subite sui fatti di Genova, ma attraverso una nota che risale allo scorso gennaio. 

Sottolinea, da comunicatore, il ruolo di Facebook nella politica contemporanea, segnalando le criticità dello strumento usato per la propaganda. 

Il senatore, ex sindaco di molti presenti che assistono all'incontro presso il palco centrale, elenca alcune promesse elettorali mancate su Ilva ad esempio o sul reddito di cittadinanza, accusando il ministro del Viminale di aver concentrato  invece l'attenzione del popolo sui migranti, bloccando una nave. 

Attualità: "Obbligare tutti alla chiusura domenicale, come vuole Di Maio, significa semplicemente far licenziare tanti ragazzi. Fateci caso: come per il decreto dignità, Di Maio tira fuori queste idee quando è in crisi di visibilità. Gli serve tenere l'attenzione su di lui, altrimenti fagocitato da Salvini. Ma per inseguire i post di Salvini, Di Maio distrugge posti di lavoro. Sostenere che le famiglie si separino perché si lavora anche di domenica significa vivere su Marte. Di Maio si conferma il ministro della disoccupazione: se questo provvedimento sarà approvato, tanti ragazzi perderanno il posto di lavoro. Tanto fanno il reddito di cittadinanza, no?". 

Redazione Nove da Firenze