​Pubblicati tre bandi per investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione

Nell'ambito della gestione dei fondi Por Creo Fesr 2014-2020


FIRENZE - La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 3389 del 30 luglio 2014 (Suppl. n. 95 al Burt del 13/08/2014) ha approvato, nell'ambito della gestione anticipata dei fondi Por Creo Fesr 2014-2020, tre bandi per aiuti agli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione.

Saranno finanziati prioritariamente progetti di ricerca e sviluppo e progetti di innovazizone, legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali:

ICT e FOTONICA;

FABBRICA INTELLIGENTE;

CHIMICA e NANOTECNOLOGIA.

Il bando "Progetti strategici di ricerca e sviluppo" finanzia progetti strategici di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale realizzati da grandi Imprese in aggregazione con Micro, Piccole e Medie Imprese, ed eventualmente in collaborazione con Organismi di Ricerca, con una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro. E' prevista un'intensità massima d'aiuto, variabile a seconda della dimensione di impresa, che oscilla dal 25% per le grandi imprese al 45% per le piccole e micro imprese relativamente ai costi ammissibili per la realizzazione di progetti per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale.

Il bando "Progetti di ricerca e sviluppo delle PMI" finanzia progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale realizzati da Micro, Piccole e Medie Imprese, in forma singola o associata, ed eventualmente in collaborazione con Organismi di Ricerca, con una dotazione finanziaria di 2 milioni di euro. E' prevista un'intensità massima d'aiuto, variabile a seconda della dimensione di impresa, che oscilla dal 30% per le medie imprese al 45% per le piccole e micro imprese in cooperazione con altre imprese, relativamente ai costi ammissibili per la realizzazione di progetti per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale.

Il bando "Aiuti all'innovazione delle PMI" finanzia progetti di innovazione realizzati da Micro, Piccole e Medie Imprese, in forma singola o associata, del manifatturiero e dei servizi, con una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro. Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento per l'innovazione sono concessi nella forma del contributo in conto capitale, nella misura del 30% della spesa ritenuta ammissibile a seguito di valutazione.

Per tutti e tre i bandi la domanda di prima fase (idea progettuale) deve essere inoltrata esclusivamente on-line accedendo al sistema informatico di Sviluppo Toscana spa al sito Internet https://sviluppo.toscana.it/progettistrategici2014 a partire dalle ore 9.00 del1.10.2014 e fino alle ore 17.00 del 31.10.2014.

Redazione Nove da Firenze