Rubrica — Mostre

Prorogata a domenica 30 settembre l’apertura della mostra al Museo Horne

Esposti 21 disegni di Raffaello, Rubens e Tiepolo dal fondo grafico del museo


Per il grande successo di pubblico è prorogata di due mesi, fino a domenica 30 settembre, l’apertura della mostra ‘Raffaello, Rubens, Tiepolo. Studi d'Autore dal '500 al '700’ allestita al Museo Horne. Promossa dalla Fondazione Museo Horne con il contributo della Fondazione CR Firenze, l’ esposizione presenta 21 capolavori conservati nella raccolta grafica del collezionista inglese Herbert P. Horne (Londra 1864 - Firenze 1916).

La selezione comprende tutti i disegni di Raffaello presenti nel fondo grafico del museo secondo un percorso espositivo che corre attraverso i secoli, offrendo al pubblico la possibilità di apprezzare artisti come Giorgio Vasari, Ludovico Carracci, Federico Barocci, Peter Paul Rubens, Pietro da Cortona e Giambattista Tiepolo.

I fogli seguono un ordine cronologico che abbraccia tre secoli, dal Cinquecento al Settecento, e rimandano a prestigiose commissioni e celebri imprese, dagli affreschi delle Stanze Vaticane alla decorazione del Salone dei Cinquecento, da luoghi di culto a dimore nobiliari.

Redazione Nove da Firenze