Prima Notte d’Estate condizionata dal maltempo, che riprende stasera

Il bilancio dei controlli della Polizia Municipale


Maltempo in agguato sul territorio fiorentino. Una serata di pioggia intensa, proseguita per ore, ha condizionato la Prima Notte d'Estate, organizzata ieri a Firenze. La giornata del primo maggio, di converso, è stata improntata la bel tempo. Ma fino alla mezzanotte di martedí 3 maggio è annunciata una nuova allerta meteo. Il centro funzionale regionale ha emesso, per la zona che comprende il Comune di Firenze, il bollettino di valutazione delle criticità di codice giallo per la pioggia (rischio idrogeologico-idraulico reticolo minore, ovvero i torrenti). "L'avviso - spiega Angelo Bassi, consigliere delegato alla Protezione civile della Metrocittà - è valido per tutte le aree della Città Metropolitana ad esclusione di quelle dei fiumi Bisenzio e Ombrone pistoiese e del Mugello-Val di Sieve". Sono previste piogge diffuse anche a carattere di rovescio o temporale.

Centinaia di oggetti sequestrati, due minimarket “beccati” a vendere alcol e un banco abusivo fuori da un locale. Ma anche controlli mirati alla sicurezza stradale. È questo il resoconto degli interventi effettuati dalla Polizia Municipale nel corso della Prima Notte d’Estate. I vigili hanno presidiato soprattutto il centro storico, dove si svolgevano gli eventi in programma. Nel mirino soprattutto il commercio abusivo e la vendita oltre orario delle bevande alcoliche. Per quanto riguarda il primo aspetto, gli agenti hanno effettuato controlli nel cuore del centro storico (zona Ponte Vecchio, via Calzaiuoli, via Calimala): sequestrate alcune centinaia di oggetti tra ombrelli, occhiali e borse. Un cittadino extracomunitario senza documenti è stato sottoposto a fermo per identificazione e resistenza ai controlli dei vigili. Gli interventi mirati alle attività commerciali hanno preso il via dalle 21.30. Due minimarket in via dell’Agnolo e via Verdi sono stati “beccati” per aver venduto bevande alcoliche oltre l’orario previsto. I vigili hanno poi individuato un banco abusivo intento alla somministrazione fuori da un locale in via delle Caldaie: per il gestore è scattata la verifica fonometrica. E riguardo al rumore, sono arrivate numerose segnalazioni per schiamazzi e musica in zona centro: in due casi (locali in via dei Cimatori e via dei Pilastri) gli agenti sono intervenuti per far cessare l’attività che causava disturbo. Infine i controlli per la sicurezza stradale: 22 i veicoli fermati e i pretest effettuati (tutti in regola). Sono stati elevati alcuni verbali per altre violazioni al codice della strada.

Redazione Nove da Firenze