Prato: dopo anni di controlli e interventi chiusa Multistampa

Un'operazione interforze ha consentito di scoprire manodopera clandestina e violazione delle norme ambientali. Il sindaco Biffoni: "Non si può fare impresa a discapito delle regole"


Anni di controlli continui, interventi e segnalazioni con un lungo lavoro di indagine e collaborazione interforze hanno portato oggi alla chiusura dell'azienda Multistampa, a conduzione cinese, e all'arresto del titolare per le numerose violazioni, dalla violazione delle norme ambientali allo sfruttamento di manodopera clandestina. "Voglio ringraziare personalmente gli agenti della Polizia Ambientale della Municipale, la Questura di Prato, il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e il personale del Dipartimento ARPAT di Prato per il lavoro fatto e che continuano a fare nel nostro distretto - ha sottolineato il sindaco Matteo Biffoni -. I controlli sono fondamentali per contrastare ogni tipo di illegalità. Non si può fare impresa a discapito delle regole, del rispetto dei diritti dei lavoratori e dell'ambiente".

"Questi sono risultati ottenuti dopo un lungo lavoro di indagine e grazie alla collaborazione tra forze dell'ordine e di enti competenti - aggiunge l'assessore alla Polizia Municipale Flora Leoni -. Un modo di operare che richiede impegno e costanza ma porta a risultati importanti, affinchè sia sempre garantito il rispetto delle regole e siano tutelati i cittadini".

Redazione Nove da Firenze