Porto di Viareggio: in arrivo altri 7 milioni di euro dalla Regione

Un milione per entrare a pieno titolo nella società che il Comune creerà per gestire il porto. Il governatore Rossi: "Se non avessimo costituito l'Autorità portuale adesso cammineremmo sulle acque a causa dell'insabbiamento"


VIAREGGIO - Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi finanzierà interventi, opere e partecipazioni per 7,3 milioni di euro, destinati a Viareggio e al suo sviluppo.

È quanto ha annunciato a margine della firma del Protocollo per il rilancio e lo sviluppo del territorio di Viareggio che ha siglato questa mattina insieme al sindaco del comune versiliese, Giorgio Del Ghingaro.

"Abbiamo accantonato - ha spiegato Rossi - un milione di euro per entrare a pieno titolo nella società che il Comune creerà per gestire, congiuntamente con noi, il porto di Viareggio. Ciò non significa che scioglieremo l'Autorità portuale che in questi sei anni ha investito qui a Viareggio ben 11 milioni di euro e pensiamo debba continuare a farlo con interventi per ulteriori 6 -7 milioni nei prossimi due anni. Se la Regione non avesse costituito l'Autorità portuale adesso, voglio dirlo con una battuta, cammineremmo sulle acque a causa dell'insabbiamento".

Il presidente ha poi ribadito che entro la fine dell'anno spera di poter dare avvio alla gara per la realizzazione del sabbiodoto da otre 5 milioni di euro che permetterà di evitare le annuali spese di escavo all'ingresso del porto. Nuova conferma anche per il contributo da 400.000 euro all'anno per tre anni, destinati al finanziamento del Versilia Yachting Rendez Vous, l'esposizione della produzione di alta gamma della cantieristica viareggina e versiliese. La Regione assicurerà anche 100.000 euro quest'anno e 70.000 il prossimo per la verifica di compatibilità e la progettazione definitiva dell'asse viario di penetrazione, in grado di meglio collegare il porto con la viabilità regionale e nazionale.

"Sono ormai sei anni - precisa il presidente Rossi - che siamo concentrati sull'area portuale. È importante che il Comune abbia rilevato la Viareggio porto e adesso costituiremo, Regione e Comune, una società specifica che gestirà le aree demaniali, che potrà fare utili che verranno reinvestiti per rendere ancora migliore il porto di Viareggio. Ci viene richiesto anche un intervento per i dragaggi in prossimità delle banchine interne all'area portuale. Ho preso impegno a compiere una verifica sulla loro fattibilità e sui relativi costi, e a settembre darò una risposta. Io credo molto nelle potenzialità della costa e in quelle del porto di Viareggio. Adesso, grazie a questo rinnovato impegno da parte del Comune credo si possa produrre una svolta vera e farlo funzionare al meglio, grazie ad un vero progetto di sviluppo".

Enrico Rossi ha infine ricordato gli impegni portati avanti dall'assessore regionale Cristina Grieco sul fronte della formazione, con la possibilità da parte dell'Its di formare comandanti e personale di bordo delle navi e degli yacht che vengono prodotti a Viareggio e ha fatto appello agli imprenditori perché si adoperino per far capire l'importanza di queste professioni e le possibilità di lavoro che offrono.

E il presidente Rossi, che aveva esordito facendo i complimenti al sindaco per aver risanato il bilancio comunale, si è "preso" il ringraziamento del primo cittadino che non ha mancato di sottolineare come "qui a Viareggio il ruolo positivo della Regione si è fatto sentire, eccome".

Redazione Nove da Firenze