Porte telematiche: pannelli al posto dei semaforini

L’assessore Giorgetti: “Dispositivi più chiari e leggibili per gli automobilisti”


Inizierà a breve il montaggio della nuova segnaletica luminosa sulle porte telematiche. Si tratta dei dispositivi che andranno a sostituire i vecchi “semaforini” come disposto dal Ministero dei trasporti in una direttiva di qualche mese fa. “I nuovi pannelli – spiega l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti - rispondono alle linee guida ministeriali per la regolamentazione della circolazione stradale e della segnaletica nelle zone a traffico limitato. Sono chiari e leggibili, con scritte in italiano e inglese e la luce verde o rossa aiuta a capire se la ztl è in funzione oppure no”.

Il mantenimento dei colori rosso/verde infatti rende il pannello ben visibile aiutando gli automobilisti a rendersi conto, anche a distanza, se possono transitare oppure no sotto la porta telematica. Inoltre i nuovi dispositivi (larghi 66 e alti 110 centimetri) sono già predisposti per fornire anche altre informazioni o indicazioni in caso di necessità (per esempio situazioni di allerta o allarmi) grazie all’utilizzo della tecnologia Full Matrix Full Color, già presente nei pannelli a messaggio variabili che hanno sostituito i vecchi apparecchi, che consente di ospitare immagini e caratteri grafici oltre alle semplici scritte. Sarà Silfi a montare a partire dalla prossima settimana i nuovi pannelli sulle 25 porte telematiche oggi dotate di “semaforini”.

Redazione Nove da Firenze