Ponte a Greve, nuovo parcheggio da 350 posti lungo la T1

Sorgerà tra viale Nenni e lo Stradone dell'Ospedale. Sarà completato il collegamento tra viale Nenni e Torregalli. Piazza Pier Vettori, iniziato il restyling. Via Guelfa si rifà il look


Un passo avanti decisivo per due opere importanti per la zona di Ponte a Greve. La giunta nella seduta di lunedì ha approvato il progetto definitivo del parcheggio scambiatore da oltre 300 posti lungo la linea T1 Leonardo e al secondo lotto della strada di collegamento tra viale Nenni e Torregalli.

Per quanto riguarda il parcheggio sorgerà nell’area compresa fra viale Nenni e via dello Stradone dell’Ospedale, dove già oggi in molti lasciano l’auto per utilizzare la tramvia e dove sarà realizzata anche la nuova viabilità di collegamento fra il viale e Torregalli. L’accesso al nuovo parcheggio sarà garantito da due distinte aperture su via Stradone dell’Ospedale e viale Nenni. Previsto un percorso pedonale diretto con l’attraversamento di viale Nenni in corrispondenza della fermata tranviaria in modo da ridurre al minimo la distanza da percorrere a piedi. Complessivamente il nuovo parcheggio potrà ospitare circa 350 auto disposte a pettine separate da una zona a verde con alberi. Prevista inoltre un’ulteriore area a verde sul lato di viale Nenni. I lavori potrebbero iniziare all’inizio dell’anno prossimo, dopo la conclusione delle procedure di esproprio e dell’assegnazione dei lavori.

Passando al progetto della strada (approvato in linea tecnica) si tratta del completamento del collegamento tra viale Nenni e Torregalli. Il primo lotto (si è conclusa la bonifica bellica e a breve inizieranno i lavori) prevede il tratto di nuova viabilità che partendo dallo Stradone dell’Ospedale, costeggia l’ex Lupi di Toscana per poi rientrare con una rotatoria nella viabilità esistente (via di Scandicci altezza ospedale). Il secondo lotto consiste nel tratto che proseguendo nel tracciato arriva fino a via di Scandicci altezza Don Gnocchi. Complessivamente saranno 370 metri di nuova viabilità a doppio senso con marciapiedi e pista ciclabile. 

Novità anche per piazza Pier Vettori. Dal percorso partecipato alla nuova piazza, non più semplice snodo del traffico cittadino ma spazio da vivere, senza più auto a dividerla in due, con nuovi arredi e pavimentazione. Sono iniziati ieri i lavori di restyling della piazza, nei pressi di Ponte alla Vittoria, per un costo di mezzo milione di euro e della durata di 4 mesi.

L’assessore all’ambiente ricorda che nel corso del 2015 l’amministrazione comunale ha seguito il percorso partecipativo dal nome ‘Piazza Libera Tutti – Insieme per Piazza Pier Vettori’, promosso dalla onlus Save The City-Firenze nel Cuore e finanziato dalla Regione Toscana (tramite l’Autorità regionale per la partecipazione), fortemente sostenuto dal Quartiere 4.

Nel corso del percorso sono stati evidenziati limiti e potenzialità della piazza, posizionata in una zona di intenso passaggio veicolare e di attraversamento. Il progetto vuole valorizzare l’identità unitaria della piazza con la riunificazione delle due porzioni attuali in un'unica area semicircolare, ma anche il mantenimento degli stalli di sosta. Per questo è stato elaborato un progetto complessivo che prevede la risistemazione della sosta lungo il perimetro semicircolare della piazza e la riunificazione dei due attuali quarti di cerchio in una unica ampia area alberata.

Altri punti qualificanti dei lavori sono una nuova illuminazione, una nuova pavimentazione in conglomerato artistico, nuovi arredi, giochi per i bambini, e la predisposizione di attacchi per una futura area mercatale.

I lavori saranno suddivisi in due lotti per mantenere la piazza parzialmente fruibile.

Via libera anche alla riqualificazione di via Guelfa. La giunta comunale ha approvato oggi il progetto definitivo che prevede il rifacimento dell’intera strada, da piazza del Crocifisso a via Cavour, marciapiedi compresi. I lavori saranno effettuatati per fasi con chiusure a tratti e nelle aree degli incroci previsti interventi in orario notturno. Spesa prevista poco più di 291mila euro. Il cantiere prenderà il via una volta terminato il risanamento di via Panicale, il cui avvio è previsto per il 10 giugno, e durerà 3 mesi e mezzo.

Redazione Nove da Firenze