Rubrica — Fiorentina

Pioli: “Affronteremo un avversario forte. Daremo il massimo per fare la miglior prestazione possibile”

Foto di Alessandro Zani
Foto di Alessandro Zani

Oggi alle 14.30 Stefano Pioli, allenatore della Fiorentina, ha tenuto la conferenza stampa che precede la partita di domenica contro l’Inter


Come arriva la Fiorentina a questo appuntamento? “Stiamo bene. Le buone prestazioni fatte con continuità hanno creato consapevolezza nei nostri mezzi. Affronteremo un avversario forte, che ha vinto gli ultimi quattro match ed è la squadra che sta meglio in Italia. Daremo il massimo per fare la miglior prestazione possibile

Ha già in mente la formazione di domani, anche vista la vicinanza delle prossime tre gare? “Siamo giovani, forti e dobbiamo pensare alla partita singola. La condizione c’è e possiamo disputare tutte queste partite ravvicinate. L’importante sarà avere più giocatori disponibili possibili e poi vedremo che scelte fare. Siamo in corsa su due fronti e vorremmo dare il massimo per giocarci le nostre carte fino alla fine

Su Icardi? “Non voglio giudicare le scelte fatte dall’Inter su questa questione”

Su Chiesa? “Federico deve continuare così in campo e fuori. Grazie alle sue qualità e alla sua velocità durante i match subisce tanti colpi. Non è un simulatore. Domenica ha subito un fallo e non ha nemmeno protestato”

Sulle opinioni degli ex giocatori? “Al di là della situazione di Chiesa, sembra che non abbiano giocato a calcio. Si dimenticano delle difficoltà dell’essere giocatore. Soprattutto i grandi calciatori, anche loro hanno passato momenti difficili. Comunque il calcio è bello perché popolare e possono parlare tutti

Sui tifosi? “I tifosi ci sono sempre vicini e so che domenica saranno in 30.000 allo stadio a tifare per noi. Li ringrazio del sostegno e della forza che ci danno. Questo martedì faremo la rifinitura pre Coppa Italia al Franchi e alle 18 apriremo le porte per chi vorrà venire a sostenerci

Su Muriel? “Luis ha cominciato forte e ha speso sicuramente tanto. In questa settimana l’ho visto bene. Comunque dovrò saper gestire le scelte per queste tre partite”

Su Simeone? “Per le nostre qualità giochiamo bene quando aspettiamo gli avversari e contro difese che lasciano spazi. Sicuramente Giovanni ha usufruito di questa situazione, facendo una grande prova

Sulla fase difensiva dell’Inter? “Hanno una squadra che lavora assieme e che dà compattezza. Preferiscono aggredire piuttosto che attendere. Dovremo essere molto precisi

Sulla difesa della Fiorentina? “Abbiamo sbagliato la gestione di palloni semplici. Non potremo permettercelo contro l’Inter

Visto che tra poco ci sarà la ricorrenza di un anno dalla scomparsa di Astori, secondo lei cosa direbbe, in un discorso da capitano, alla squadra per caricarli? “Davide direbbe con determinazione e responsabilità: ‘Abbiamo un momento importante del campionato. Stiamo bene. Giochiamocela da Fiorentina’

Fiorentina — rubrica a cura di Manuel Cordero

Manuel Cordero

Manuel Cordero — Nato a Firenze nel 1995, è appassionato di giornalismo, di calcio e tifoso

E-mail: fiorentina@nove.firenze.it