Piazza della Vittoria: Fratelli d’Italia presenta un’interrogazione a supporto del comitato di cittadini

Marcheschi, Draghi e Sirello hanno presentato in Regione, Comune e Quartiere 5 una serie di atti per fare luce su alcuni aspetti definiti “poco chiari”. A Livorno verifica della staticità delle palme attaccate dal punteruolo rosso


Presentata un’interrogazione in Comune e al Quartiere 5 per sapere come si sia arrivati al progetto definitivo del rifacimento di Piazza Vittoria, progetto osteggiato da numerosi cittadini riuniti in comitati. Queste le questioni sollevate da Angela Sirello e Alessandro Draghi, consiglieri di Fratelli d’Italia al Q5 e in Comune: 

- Il ruolo dell'agronomo Lo Giudice incaricato dall'Amministrazione comunale per le prove di trazione alle alberature di Piazza;

- Il motivo per il quale il Dottor Romanelli non ha preceduto con prove di trazioni, se esse erano, a detta del Comune, le più complete;

- Come sia possibile che tra la relazione effettuata dal dottor Romanelli e quella del Dottor Lo Giudice vi siano per alcuni alberi ben 3 classi di differenza ( C, C/D, D) di propensione al cedimento;

- Per quale motivo se i 6 pini decretati in classe D e quindi di ‘’estrema pericolosità’’, per l’incolumità dei cittadini, siano ancora in loco, dopo ben 14 mesi

- Per quale motivo l’ Amministrazione comunale abbia permesso che una piazza storica, orgoglio del nostro patrimonio culturale, sia stata lasciata per anni in un degrado urbanistico e vegetativo e per quale motivo non siano stati ripiantati gli alberi che erano caduti nel 2010 e 2014;

- Se è possibile rivedere la progettazione in un’ ottica conservativa, mantenendo i pini attuali e inserendoli in alternanza a quelli di nuovo impianto, così da poter salvaguardare l’abbassamento di temperatura nei periodi estivi, e per combattere il cambiamento climatico globale

- Se verranno piantati pini domestici o Pinus pinea, una delle specie consigliate nelle linee guida del Piano regionale.

Infine verranno chieste delucidazioni sugli arredi e sugli aumenti di volumetria di alcune installazioni. I consiglieri di Fratelli d'italia ribadiscono il supporto ai comitati dei cittadini, e in modo speciale all'associazione Piazza della Vittoria.

A Livorno una palma è caduta mercoledì scorso sul Viale Italia, perché attaccata dal punteruolo rosso.  I tecnici del Comune stanno verificando puntualmente la presenza di eventuali segni di attacco su altre palme. Ad oggi sono state individuate altre due piante coinvolte, che sono già state abbattute. Si sta contestualmente lavorando per verificare la staticità di tutte le palme, e per alleggerire le chiome attraverso la rimozione delle foglie secche e della fruttificazione esistente. L'Assessora Cepparello rassicura sul fatto che l'Amministrazione provvederà al ripristino dell'alberatura sul lungomare, anche se sarà probabilmente da valutare il ricorso a specie diverse, vista la fragilità delle palme rispetto al parassita. Dal Comune fanno sapere che, qualora un privato dovesse riscontrare un attacco di punteruolo su una o più piante nei propri terreni, potrà scrivere direttamente all'URP per avviare la procedura di abbattimento in tempi rapidi.

Redazione Nove da Firenze