Piazza Brunelleschi, botta e risposta Forza Italia-Comune

Gli azzurri: "Il selciato continua a versare in condizioni indecenti, vergognose per il decoro". Palazzo Vecchio: "Presto importante riqualificazione. Transenne presenti perché area ancora sotto sequestro"


“Purtroppo, siamo ancora a parlare del vergognoso stato in cui versa Piazza Brunelleschi. La morte del giovane studente disabile, caduto a causa del selciato dissestato, non ha insegnato niente all'Amministrazione comunale. Il selciato continua a versare in condizioni indecenti, vergognose per il decoro, pericolose per la sicurezza. In particolare per i disabili, i pedoni, i conducenti di mezzi a 2 ruote” denunciano Jacopo Cellai, Capogruppo Forza Italia al Comune di Firenze e Coordinatore cittadino Azzurro, i consiglieri al Q1 Roberta Pieraccioni e Domenico Caporale, il Responsabile Q1 Gabriele Sernesi e Giampaolo Giannelli Responsabile Dipartimento fiorentino Trasporti, strade, Lavori pubblici di Forza Italia. “La situazione generale delle strade di Firenze è drammatica – precisano gli esponenti Azzurri – e destano molta preoccupazione le dichiarazioni dell'Amministrazione comunale, che lascerebbero intendere un taglio dei fondi per risistemazioni ed asfaltatura. Confidiamo quindi che l'amministrazione scelga il buonsenso e decida di tagliare altrove, Forza Italia ha anche proposto dove, ma non qui”.

“Riteniamo però particolarmente grave – sottolineano i rappresentanti di Forza Italia – non risolvere i problemi addirittura dove c'è scappato il morto. Oltre ad un pericolo latente, un oltraggio alla memoria del ragazzo e della sua famiglia. Transenne, buche, selciato dissestato: tutto è rimasto come sette mesi fa. Il lockdown non è stato utilizzato, come sarebbe stato doveroso, per fare qualcosa.

Auspichiamo davvero – concludono Cellai, Pieraccioni, Caporale, Sernesi e Giannelli – che l'amministrazione faccia qualcosa, con celerità, per mettere fine a questo scempio. Vedere il 28 luglio la stessa situazione di gennaio fa davvero male”. 

La nota di Palazzo Vecchio. L’Amministrazione non si è dimenticata di piazza Brunelleschi che sarà oggetto di una importante riqualificazione con nuovi marciapiedi e manto in pietra, una volta terminati i lavori in corso relativi al complesso immobiliare di via Bufalini da cui arrivano i finanziamenti quali oneri di urbanizzazione. In attesa della sistemazione definitiva si prevedono interventi di ripristino provvisorio che non sono interessati dalla rimodulazione dei servizi del Global Service. Per quanto riguarda il progetto di riqualificazione, si ricorda che la presenza delle lavorazioni relative all’intervento edilizio privato rende impossibile effettuare attualmente il rifacimento complessivo del manto in pietra previsto dal progetto. Il cantiere prevede il transito di molti mezzi pesanti in piazza Brunelleschi, unica viabilità utilizzabile. Eseguire la nuova pavimentazione in pietra in questa fase sarebbe inopportuno perché rischierebbe di essere danneggiata in breve tempo. Relativamente alla presenza delle transenne, infine, si precisa che l’area delimitata è ancora sottoposta a sequestro per il doloroso evento accaduto il 13 gennaio scorso.

Redazione Nove da Firenze