Percorso Scarpellini: persi i fondi regionali

I consiglieri Grassi e Pupi: "L'assessora fa finta di nulla e nega tutto". Bettini replica: “ Le solite polemiche inutili e strumentali”


"Il Comune di Firenze perde 120 mila euro di fondi regionali per il sentiero degli Scarpellini tra Ponte a Mensola e Settignano. Questa volta non ci sono scuse. E' un errore grave”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta insieme alla Consigliera del Quartiere 2, Virginia Pupi, la notizia della perdita del sostegno economico da parte della Regione Toscana. E critica: “L'amministrazione non ha avviato in tempo i lavori. Il decreto regionale risale a metà dicembre e l'assessora Bettini a inizio gennaio ha risposto in modo ufficiale che il progetto sarebbe stato realizzato. Peccato che non sia così come dimostrano l'atto della Regione e una più recente risposta alla interrogazione in cui l'assessora mistifica la realtà dando la colpa alle norme regionali”. Il consigliere dell'opposizione di sinistra in Palazzo Vecchio aggiunge: "L'ennesima beffa per i residenti della zona. Chiediamo di capire di chi sia la responsabilità, ben consapevoli di aver perso definitivamente questi fondi. Il Comune può rimediare solo destinando fondi propri”. “Non accetteremo però più da nessun assessore – concludono Grassi e Pupi - che si dica che il Comune non può fare quella o quell'altra opera o investimento sul territorio, perché non ha i fondi, non sarebbe più saggio non perdere quelli che altri enti stanziano per Firenze?".

“Come ho già avuto modo di spiegare al consigliere Grassi, il secondo lotto del sentiero degli Scalpellini, da riqualificare in cofinanziamento con la Regione, non è stato realizzato a causa dei vincoli agli investimenti imposti dal Patto di stabilità, che non ci hanno messo in condizione di rispettare il termine del 31 dicembre scorso per rendicontare l’intervento. Ad essi, si è aggiunta anche l’impossibilità di avere una proroga di alcuni mesi a quel termine imposto dalla Comunità europea”. Così l’assessore all’Ambiente Alessia Bettini replica al capogruppo di Firenze riparte a sinistra Tommaso Grassi e alla consigliera del Quartiere 2 Virginia Pupi. Gli interventi relativi al sentiero degli Scalpellini si articolano in due lotti: il primo di 230mila euro circa concluso nel 2012 e interamente rendicontato alla Regione Toscana e il secondo del valore di 118.500 di cui 70 mila a carico del Comune e 48.500 a carico della Regione Toscana. “Il consigliere Grassi, che ha alle spalle un lunga militanza in Consiglio comunale e che sa bene come funziona la macchina amministrativa, dimostra ancora una volta di essere sempre prontissimo a fare polemiche inutili e strumentali - conclude l’assessore Bettini -. Lo vorrei rassicurare dicendogli che il percorso degli Scalpellini è nostra intenzione che venga risistemato e lo faremo con le risorse del nostro bilancio”.

Redazione Nove da Firenze