​People Mover: i conti non tornano, il Comune di Pisa cerca una soluzione

Il primo cittadino dichiara: Un’infrastruttura che ai pisani serve poco


Sulla vicenda People Mover il Sindaco Conti ha risposto in consiglio comunale ad un question time presentato dal consigliere Ciccio Auletta. In seguito Conti ha dichiarato: “Stiamo cercando di trovare una soluzione al problema del People Mover, una brutta eredità lasciata dal Pd. Purtroppo, come potevamo facilmente prevedere, i numeri non tornano. Stiamo lavorando per mettere il Piano economico finanziario in equilibrio. Alla scadenza fissata per il 31 ottobre abbiamo chiesto il rinvio ottenendo una proroga al 31 dicembre per studiare meglio le carte e cercare la strada migliore per ristabilire l’equilibrio del Pef, cosa che comunque non sarà possibile per il 2018. La situazione ereditata dalla nostra amministrazione è molto complicata non solo su questo argomento. Il metodo di chi ci ha preceduto di mettere insieme l’interesse pubblico con quello privato, in tema di infrastrutture per la città, evidentemente non ha funzionato. Un esempio lampante, pur con i distinguo del caso, è il parcheggio di Piazza Vittorio Emanuele; la vicenda si sta concludendo in questi giorni e, nonostante il nostro grande impegno, si chiude con quasi 4 milioni di euro di transazione che il Comune deve versare ai privati. Continuando su quella scia, l’amministrazione Pd ha promosso e realizzato il People Mover, un’infrastruttura che ai pisani serve poco e sulla quale dovremo spendere tempo ed energie per trovare una soluzione; la stiamo studiando e confidiamo che il 2019 sia l’anno in cui si concretizzerà”. 

Redazione Nove da Firenze