Pedone morto investito in via Scipione Ammirato

In via Scipione Ammirato un pedone è morto investito da una moto di grossa cilindrata


L'associazione Città Ciclabile torna chiedere misure concrete per la riduzione della velocità dei mezzi a motore in città: "Non è chiaro se era sulle strisce o meno, comunque può sempre all'improvviso capitare un imprevisto per le strade e se la velocità è minore ci se ne può accorgere meglio, occorre meno spazio per frenare e in caso d'incidente un impatto a 30 km all'ora equivale a una caduta dal primo piano, mentre a 50 km all'ora è come cadere dal terzo piano e le conseguenze sono via via più drammatiche con l'aumento della velocità"

Redazione Nove da Firenze