Pasqua e Pasquetta: 13 mila visitatori al Parco di Pratolino

E 10 mila in spiaggia per il Palio Costa Etrusca. In 140 in cammino nelle Crete Senesi. A Volterra +27% di turisti


Grande successo per i cancelli aperti per Pasqua e Pasquetta al parco di Pratolino. Oltre 13.000 i visitatori. Nel prossimo fine settimana, seguito dal 25 aprile, ci saranno ben 5 giorni di apertura, da venerdì 21 a martedì 25. Il Parco sarà visitabile fino al 29 ottobre, nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi, con orario 10.00-20.00. Ingresso libero e gratuito.

Vittoria sul velluto per Dino Pes. È lui il re del Palio sulla spiaggia. Ha preceduto il “Tremendo” Francesco Caria. Grande spettacolo e grande sole a San Vincenzo per l'undicesima edizione del Palio della Costa Etrusca. La kermesse equestre, tornata dopo 12 anni, ha fatto il tutto esaurito nel giorno di Pasquetta con 10mila spettatori tra incredibili emozioni e corse avvincenti. 32 i fantini di Piazza al Campo in gara in groppa ai loro purosangue. Tra gli ospiti che si sono aggirati per tutto il giorno nel campo gara anche lo storico jockey Aceto. Organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica Palio della Costa Etrusca col contributo del Comune di San Vincenzo, Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, azienda Magic e il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, della Regione e della Camera di Commercio della Maremma e Tirreno, il Palio della Costa Etrusca è stato un successo a conferma di una manifestazione che mancava nel panorama nazionale (e' l'unica corsa a pelo che si corre sulla spiaggia). Ad arrivare in finale, sullo sfondo del mare, tra la folla a piedi nudi, sono stati Francesco Caria (Tremendo) che ha indossato la casacca de comune di Cecina, Giovanni Atzeni (Tittia) per Piombino, Gavino Sanna per San Vincenzo, Giuseppe Zedde (Gingillo) per Rosignano Marittima, Marco Bitti per Campiglia Marittima,Cristiano di Stasio per Castagneto Carducci, Sebastiano Murtas per Suvereto e Dino Pes (Velluto) per Bibbona. Combattutissime tutte le batterie tra 'false' partenze al canapo e un po’ di comprensibile tensione. A spuntarla sul circuito allestito sulla sabbia della località turistica toscana, prima vittoria al palio della Costa Etrusca, è stato Dino Pes che aveva dominato anche la sua batteria. Il cencio 2017, realizzato da Stefano Bianchi, segno di distintivo del trionfo, va al comune di Bibbona. E’ la terza affermazione dalla nascita del Palio. Agguerrita anche la gara tra i mezzo purosangue. Ad aggiudicarsi le due batterie sono stati Francesco Caria (Tremendo) in groppa a Rodrigo Baio e Andrea Chessa con Tempesta da Clodia. Tanti applausi per il Campione Italiano Assoluto e Campione Europeo di Gimkana, Roberto Fontanelli, il giovanissimi Thomas Giampieri, il più bravo volteggiatore italiano e la centaura Roberta Di Meglio.

In 140 in cammino nel giorno di pasquetta tra i paesaggi mozzafiato delle Crete Senesi tra Arbia e Asciano nella prima tappa di Lauretana Slow. Un successo oltre qualsiasi aspettativa per il progetto di valorizzazione turistica ideato e realizzato dall’associazione Il Prato in collaborazione con il Gruppo Escursionisti Berardenga e con il sostegno economico del Comune di Asciano e Banca Cras Credito Cooperativo Toscano-Siena. «Un sincero ringraziamento all’organizzazione che ha saputo coinvolgere così tante persone – sottolinea il sindaco di Asciano Paolo Bonari -. La valorizzazione dell’antica Via Lauretana e delle peculiarità paesaggistiche, storiche e culturali ad essa collegate, è un progetto ambizioso che sposa alla perfezione l’idea di accoglienza nel cuore delle Crete Senesi. Un progetto che punta sul turismo lento, un settore in forte espansione che trova nel nostro territorio la più naturale collocazione. Non solo – conclude Bonari -, Lauretana Slow è esempio di come in questo territorio il turismo non passi solo dai progetti dell’amministrazione comunale ma anche dalle associazioni di volontariato con il sostegno pubblico; un’idea innovativa per la condivisione degli obiettivi e per il massimo coinvolgimento della popolazione». La prossima tappa di Lauretana Slow è in programma per domenica 14 maggio.

Turisti italiani e stranieri hanno scelto Volterra per trascorrere il lungo weekend di Pasqua. Presenze che rispetto allo scorso anno sono aumentate del 27%. «L’obiettivo era confermare i dati dello scorso anno – dichiara l’assessore al turismo del Comune di Volterra Gianni Baruffa - e invece è andata ancora meglio con 15mila presenze. Numerose le iniziative che avevamo pensato per soddisfare i gusti di tutti: da VoltrraCioc ai giochi e animazione per i bimbi. L'area camper è stata invasa da decine di mezzi e tanti sono stati gli italiani che hanno visitato la nostra città. Doveroso il ringraziamento dell’amministrazione comunale agli operatori museali e a quelli comunali e della Cooperativa che gestisce i servizi, oltre a tutti gli esercenti». Nel dettaglio la Pinacoteca ha fatto registrare il 19% di visite, il Guarnacci il 17%, l’Acropoli il 50%, il Teatro Romano il 57%, il Palazzo dei Priori il 19%.

Redazione Nove da Firenze