Rubrica — Spettacolo

"Paolo Conte - Via con me" all'Odeon: repliche straordinarie

Giovedì 15 ottobre alle 18,30 e alle 21


A seguito del grande successo di pubblico nei quattro precedenti giorni di programmazione al Cinema Odeon di Firenze, torna PAOLO CONTE - VIA CON ME, il film-evento dedicato al grande cantautore astigiano. La storica sala fiorentina ripropone il film con DUE REPLICHE STRAORDINARIE, previste per GIOVEDI' 15 Ottobre alle ore 18.30 e 21.

Il film di Giorgio Verdelli, presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia, con la voce narrante di Luca Zingaretti è ricchissimo di musica, interviste esclusive, materiali inediti: un racconto ironico e appassionante con gli interventi di Roberto Benigni, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Stefano Bollani, Giorgio Conte, Pupi Avati, Luisa Ranieri, Luca Zingaretti, Renzo Arbore, Paolo Jannacci, Vincenzo Mollica, Isabella Rossellini, Guido Harari, Cristiano Godano, Giovanni Veronesi, Lorenzo Jovanotti, Jane Birkin, Patrice Leconte, Peppe Servillo.

Paragonato dal “New York Times” a Tom Waits e Randy Newman, Conte è uno dei massimi cantori della provincia del mondo: le sue canzoni visive formano un immaginario atlante dell'anima, del suono e della poesia. Perché Conte ti porta via e ti affascina con uno spettacolo di arte varia, fingendo di passare per caso al Bar Mocambo, mentre una tragedia minima incombe tra il sorriso e una furtiva lacrima. Paolo Conte - Via con me è un itinerario ideale per raccontare un personaggio eclettico e, per certi versi, misterioso. Una grande storia, non soltanto musicale. È un intreccio di parole, versi e musiche che scattano foto del nostro immaginario attraverso le canzoni, i concerti, gli amici e le riflessioni del grande artista astigiano.

Verdelli ha attinto all'immenso patrimonio dell'archivio personale di Conte, unendolo a materiale realizzato ad hoc: interviste, riprese dei tour internazionali e occasioni di una carriera unica. Alla base del progetto c'è una lunga intervista “intima” di Verdelli a Paolo Conte, in cui i racconti di personaggi, canzoni e vicende umane mescolano tenerezza, ironia e charme tipici dell'avvocato di Asti che ci accompagnano in una scoperta continua tra il noto e l'inedito, tra le storie, i versi e le canzoni di quello straordinario altrove che è il mondo di Conte. Attraverso queste immagini, il docu-film si inoltra nel labirinto delle canzoni, anche quelle scritte per gli interpreti più diversi (Adriano Celentano, Enzo Jannacci, Jane Birkin, Caterina Caselli, Bruno Lauzi) e nel labirinto delle sue stesse passioni (il jazz, l'enigmistica, la pittura, il diritto, il cinema), in una scoperta continua tra il noto e l'inedito, tra le storie, i versi e le canzoni dello straordinario altrove che è il mondo di Paolo Conte.

«Questo docu-film è un percorso per raccontare un pezzo importante del nostro vissuto emozionale – ha dichiarato il regista Giorgio Verdelli - attraverso le infinite declinazioni sentimentali che le canzoni di Paolo Conte hanno assunto nel nostro immaginario. Particolare cura è stata dedicata all'utilizzo delle musiche nelle interviste e nelle panoramiche. Alcuni elementi del film rappresentano snodi importanti della musica e della personalità dell'artista, come la Topolino amaranto, simbolo del ruolo della memoria nell’arte di Conte e del dialogo incessante tra presente e passato. Alla base del progetto c'è una lunga intervista intima di Conte, in cui i racconti di personaggi, canzoni e vicende umane mescolano tenerezza, ironia e charme».

Cinema Odeon | Piazza Strozzi | Firenze

Tel. 055-214068

Biglietto: euro 10 (ridotto euro 8)

www.odeonfirenze.com

Redazione Nove da Firenze