Orchestra della Toscana, a febbraio i "Concerti aperitivo" della domenica mattina

Erica Piccotti

La Stagione prosegue invece con tre produzioni, all'insegna anche di nuovi giovani talenti del panorama musicale


A febbraio l'Orchestra della Toscana torna ospite della Sala della Musica al Relais Santa Croce con la nuova edizione dei Concerti aperitivo. Per cinque domeniche, programmate da febbraio a marzo, la preziosa sala dell'hotel a pochi passi dal Teatro Verdi (via Ghibellina, 87), accoglierà in concerto i Gruppi da Camera dell’ORT.

Nella maestosa sala delle feste, nonché dall'acustica perfetta, parte il cartellone dei concerti domenica 10 febbraio con lo spettacolo I Fiati all'Opera: il Quintetto a fiati dell'ORT accompagna l'attore Alessandro Riccio, raccontando in modo inusuale e accattivante alcuni aspetti della vita di compositori fra i più grandi della storia della musica. La domenica successiva, 17 febbraio, torna l'Ensemble d'archi dell'ORT guidato da Chiara Morandi con il nuovo programma A tutta danza che celebra le danze dal Barocco fino ai giorni nostri. Infine domenica 24 febbraio il testimone passa al Trio d'archi dell'ORT interprete del Divertimento K.563 di Mozart.

I concerti iniziano alle ore 11.00 e sono seguiti da un aperitivo.

La Stagione dell'ORT prosegue con ben tre produzioni all'insegna di nuovi giovani talenti del panorama musicale e ritorni di “vecchi” amici. Tra questi Pietro De Maria siede di nuovo sul palco di fronte al pianoforte interpretando il Concerto n.2 di Chopin, compositore al quale ha dedicato un'integrale discografica per Decca proposta anche in parecchie sale da concerto italiane. Sul podio Giordano Bellincampi dirige anche i Langsamer Satz di Webern e la Quarta di Beethoven; giovedì 7 febbraio al Teatro Verdi di Firenze (la produzione debutta il 6 febbraio alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano e replica l'8 febbraio al Teatro Mecenate di Arezzo). Tra i giovani talenti il pianista canadese di origini polacche Jan Lisiecki, ambasciatore Unicef che al suo debutto con l'ORT si confronta con il Concerto n.3 di Beethoven in una serata interamente dedicata al compositore tedesco che dirige Eduardo Strausser, brasiliano formatosi a Zurigo; al Verdi di Firenze giovedì 14 febbraio (repliche a Empoli il venerdì 15 e a Pistoia sabato 16). E poi ancora la diciottenne Erica Piccotti, asso del violoncello che suona il Concerto n.1 di Haydn, diretta dall'eclettico Federico Maria Sardelli, che a distanza di un anno ritorna sul podio dell'ORT. Lunedì 25 febbraio al Politeama di Poggibonsi, martedì 26 al Verdi di Firenze e giovedì 28 al Metropolitan di Piombino.

Redazione Nove da Firenze