Nuovo ponte sull'Arno, Giani interviene nel consiglio di Lastra

ph FB A. Bagni sindaco

La soddisfazione della sindaca Bagni: "Ha ribadito con determinazione le sue convinzioni. Nel 2021 la progettazione definitiva e nel 2022 il progetto esecutivo e l’indizione della gara di affidamento lavori"


Durante la seduta di ieri sera del consiglio comunale di Lastra a Signa è intervenuto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani in merito al punto 9 dell’ordine del giorno “Richiesta di consiglio comunale in merito a Nuovo ponte sull’Arno, accordo di programma del 6 febbraio 2019, nuovo piano economico e tempi previsti per la realizzazione di tale opera”, presentata dai consiglieri Milanesi, Brandi, Giovannini, Porrari, Giusti e Santoni. Insieme al presidente Giani è intervenuto anche l’ingegnere Antonio De Crescenzo, dirigente del Settore Progettazione e realizzazione Viabilità della Regione Toscana.

“La partecipazione del presidente Giani alla seduta di ieri del consiglio comunale – ha spiegato il sindaco Angela Bagni- dove le forze di opposizione chiedevano risposte e chiarimenti in merito alla realizzazione del nuovo ponte sull’Arno è stato un segnale importantissimo e ci ha fatto capire, ancora una volta, quanto forte sia la sua intenzione di andare avanti nella progettazione e realizzazione dell’opera che considera strategica e prioritaria per l’intero territorio regionale. In un momento di crisi ed emergenza come questo – ha proseguito il sindaco- Giani ha, non soltanto trovato il tempo di venire a spiegare il progetto in consiglio comunale, ma lo ha fatto in maniera puntuale, chiara e precisa ribadendo con determinazione quali sono le sue convinzioni, tra l’altro già enunciate nella riunione organizzata presso i suoi uffici in piazza del Duomo lo scorso 6 novembre”.
“Convinzioni forti che prevedono già nel 2021 la progettazione definitiva e nel 2022 il progetto esecutivo e l’indizione della gara di affidamento lavori per quanto riguarda il primo dei tre lotti: quello che va dallo svincolo della FiPiLi di Lastra a Signa fino alla rotatoria nella zona del Depuratore di San Colombano. Un segnale forte – ha concluso il sindaco- di un impegno preso in campagna elettorale ma subito mantenuto nei primi mesi di governo regionale, nei confronti delle nostre comunità che da anni aspettano la realizzazione dell’opera”.

Redazione Nove da Firenze