Rubrica — Fiorentina

Niente giornata di riposo, i viola si sono allenati stamani

La decisione di Montella dopo il ko di Parma, in vista della sfida decisiva contro il Genoa dell'ex Prandelli. Si gioca domenica alle 20,30


La situazione è delicatissima, la Fiorentina non può più permettersi di sbagliare dopo la sconfitta di Parma e la contemporanea, netta vittoria dell'Empoli contro il Torino. Per questo, mister Vincenzo Montella ha deciso di tenere altissima la concentrazione della squadra fin da ora e oggi ha fatto saltare la giornata di riposo inizialmente prevista. I viola sono scesi in campo al centro sportivo "Davide Astori" per un allenamento mattutino, il primo in vista della sfida salvezza di domenica contro il Genoa dell'ex Cesare Prandelli. Scherzi del destino, proprio lui. L'allenatore con Firenze nel cuore, quel "SuperCesare" che ha fatto sognare i tifosi viola e portato la squadra a giocare con grande onore in Champions League, espugnando tra l'altro l'Anfield Road di Liverpool.

Era una manciata d'anni fa, ma sembra passato un secolo. Domenica sarà tutta un'altra storia, con i viola e i rossoblu attesi da una prova che sarà in gran parte di nervi. La partita, è stato ufficializzato nel primo pomeriggio di oggi, si giocherà con inizio alle 20,30, in contemporanea a Inter-Empoli e le altre gare rilevanti ai fini della classifica finale. Mors tua vita mea, a meno che l'Inter non batta l'Empoli (che in squadra ha il portiere Dragowski, in prestito dalla Fiorentina e rinato con la squadra azzurra e Traorè, in odore di vestire il viola l'anno prossimo, anche se nulla è ancora sicuro) e renda il pareggio gradito sia alla Fiorentina che al Genoa. Se i nerazzurri di Spalletti non si fanno battere dall'Empoli, la Fiorentina può anche perdere con il Genoa. Ma le ultime giornate di campionato sono sempre assai insidiose, anche se l'Inter si gioca l'accesso alla Champions.

Una situazione paradossale, con la Fiorentina incapace di fare punti e di segnare da troppo tempo. Ma sperare negli altri sarebbe un errore madornale. Per questo Montella ha deciso di serrare i ranghi per arrivare pronti alla sfida di domenica. I tifosi dovrebbero rispondere presenti, c'è un gran fermento in città, molti hanno già deciso di andare allo stadio per la partita dell'anno.

Redazione Nove da Firenze