Neve in arrivo, la montagna toscana si imbianca

Primi fiocchi ieri, attesa questa notte una nevicata moderata/forte. Impianti sciistici aperti


La primavera meteorologica è in arrivo (inizia il 1° marzo) e invece proprio in queste ore fa la ricomparsa la neve sulla montagna toscana.

Già ieri i primi fiocchi sono caduti un po' dovunque, da Zeri in Lunigiana all''Amiata. Una nevicata più intensa è attesa nella notte e la speranza è di poter arrivare ad accumuli significativi. Venerdì si annuncia sole e poi ancora altra neve.

A questo si aggiunge il calo delle temperature, che ha permesso di rimettere in funzione i cannoni, garantendo così dovunque piste in ottimo stato.

Soddisfatti quindi gli operatori, che sperano finalmente in un bel weekend bianco.

Gli impianti sono aperti sull'Appennino Pistoiese all'Abetone. “Ci auguriamo che il richiamo della neve caduta dal cielo possa portare tanti sciatori sulle nostre piste, - commenta Rolando Galli di Saf Abetone - che sono peraltro sempre aperte dal mese dicembre. Sarebbe un bell'aiuto per portare avanti questa stagione impegnativa. “Se le previsioni saranno confermate - commenta Andrea Formento per la Val di Luce - si prospetta l'apertura anche di impianti come le Tre Potenze e la sciovia del Gomito, mai entrati in funzione quest'anno. Pur nella difficoltà della attuale stagione una nevicata ora, seguita da belle giornate, consentirebbe di ridurre la percentuale di calo di presenze rispetto alle stagioni passate”.

Dal punto di vista della sciabilità ottima situazione si presenta anche alla Doganaccia, sempre sull'Appennino Pistoiese, ma neve e basse temperature sono arrivate anche in Garfagnana, dove sono aperti i campi scuola del Casone di Profecchia. Più che contenti a Zeri in Lunigiana, dove finalmente da sabato sarà di nuovo possibile sciare, e anche sull'Amiata ci si prepara per il fine settimana.

Tutti gli addetti delle località toscane aspettano quindi gli sciatori già da domani per una giornata di svago e di sport all'aria aperta, con piste che si presenteranno in ottime condizioni e un paesaggio di nuovo invernale. “Noi a Zeri, commenta il responsabile della stazione Maurizio Viaggi, saremo finalmente aperti nel week end, non solo con il campo scuola, ma anche con l'Albergo e il Rifugio”.

Redazione Nove da Firenze