Naufragio Costa Concordia, sono già passati 9 anni

Il 13 gennaio 2012 davanti all'Isola del Giglio uno dei disastri più clamorosi degli ultimi decenni in Italia


Sono trascorsi nove anni dal naufragio della Costa Concordia all'Isola del Giglio: il 13 gennaio 2012 è la data di uno dei disastri più clamorosi degli ultimi decenni in Italia. Sulla nave erano presenti 3216 passeggeri e 1013 membri dell'equipaggio: 32 i morti nella tragica notte che ha tenuto sveglio il mondo.

Ieri sera il presidente della Toscana Eugenio Giani ha ricordato l'avvenimento con queste parole: "Questa sera il mio pensiero va al terribile naufragio della Costa Concordia il 13 gennaio di 9 anni fa, ancora oggi una ferita indelebile nella storia.La grande solidarietà dei gigliesi che salvarono e accolsero i sopravvissuti rimarrà sempre nel cuore della nostra Toscana".

Oggi il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna scrive su Facebook: 


🌊Oggi è una triste ricorrenza per la nostra terra, per l’Italia e per il mondo intero: è infatti l’anniversario del naufragio della Costa Concordia che costò la vita a 32 persone.

🌊Il 13 gennaio 2012 la nave da crociera, con a bordo 4.232 persone, iniziò a imbarcare acqua, inclinandosi al largo della nostra Isola del Giglio. 

🌊A tutti coloro che ancora soffrono per quella tragedia, a chi vive nel ricordo dei propri cari, a chi ha affrontato quei dolorosi momenti e sta ancora lottando per superarli va il mio forte abbraccio.

Redazione Nove da Firenze