Nastasi braccio destro di Franceschini: Nardella resta presidente del Maggio

Il designato dal sindaco di Firenze è stato nominato segretario generale del Mibac. Armentano (capogruppo Pd) replica a SPC: "Evidentemente non si trattava di oscure manovre di palazzo, il sindaco aveva pensato a Nastasi per le sue qualità professionali"


Salvatore Nastasi è il nuovo Segretario generale del Mibac, il Ministero della Cultura, in pratica sarà il braccio destro di Franceschini e quindi non potrà più essere presidente del Maggio Musicale Fiorentino. La carica sarà mantenuta dal sindaco Dario Nardella.

Il capogruppo Pd in Palazzo Vecchio Nicola Armentano, replicando ai consiglieri di Sinistra Progetto Comune che in mattinata avevano attaccato il sindaco proprio sul Maggio, fa anche il punto della situazione: “Bundu e Palagi - dice Armentano - si tranquillizzino. La solidarietà la esprimerei a loro, che tanto hanno attaccato l’amministrazione per poi restare senza argomenti. ‘Tale Nastasi’ come loro stessi hanno definito, è stato chiamato al Mibact a ricoprire un incarico importante e prestigioso, in virtù della sua esperienza e delle sue competenze. Proprio per quelle stesse competenze il sindaco aveva pensato a lui per la presidenza del Maggio e ora invece, evidentemente a causa di questo nuovo incarico, la manterrà, come ha già dichiarato. Forse il ‘curriculum’ di Nastasi, per i due consiglieri motivazione non sufficiente per la presidenza del Maggio, era effettivamente valido e qualificato se è stato nominato in questa posizione? Evidentemente non si trattava di oscure manovre di palazzo ma il sindaco aveva pensato a Nastasi per le sue qualità professionali e quindi per i risultati che sarebbero potuti arrivare. La realtà dei fatti è più chiara e semplice delle loro ricostruzioni a mo’ di beffa. Obiettivo dell’amministrazione tutta è che il Maggio musicale si affermi sempre di più, tutelando le professionalità che vi operano e rendendolo in grado di competere con i più importanti festival e teatri nazionali e internazionali. Va in questa direzione la scelta di una figura autorevole e competente come sovrintendente come Alexander Pereira. Valorizzare il Maggio, inoltre, passa dalla difesa e stabilizzazione dei lavoratori e questo . conclude il capogruppo Pd - è un dato ben chiaro all’amministrazione, su cui è bene non si faccia sterile e strumentale allarmismo”.

Redazione Nove da Firenze