Nardella, appello ai fiorentini: "Anche oggi state in casa"

La zona rossa in Toscana inizia domani e oggi resta in teoria possibile passeggiare in città anche lontano dalla propria abitazione. Il sindaco di Firenze chiede di non rimandare lo sforzo. Piazza Stazione: multati 10 extracomunitari senza mascherine e in assembramento


La zona rossa in Toscana inizia domani 15 novembre e oggi sabato 14 novembre resta in teoria possibile passeggiare in città anche lontano dalla propria abitazione. Il sindaco di Firenze Dario Nardella chiede uno sforzo ai suoi cittadini con queste parole:

"Ieri sera il ministro Speranza ha firmato l’ordinanza: la Toscana entra in fascia rossa. Non è un campionato di calcio dove si retrocede, è una cosa seria che segna un livello di rischio molto alto per la salute di tutti noi. Lo so e capisco che ognuno avrà tante ragioni per criticare e obiettare. Ma, per favore, lasciamo da parte le polemiche e pensiamo a combattere tutti uniti l’unico nostro nemico, che è il virus. Un nemico che non guarda il calendario o le fasce colorate. Per questo anche oggi vi chiedo di uscire di casa solo in caso di necessità. I negozi di beni e servizi essenziali resteranno sempre aperti. Se usciremo o no presto dall’emergenza dipenderà da ciascuno di noi".

Si registra l'intervento in forze del reparto antidegrado della Polizia municipale nel tardo pomeriggio di ieri in piazza Stazione per controlli su uso delle mascherine e divieto di assembramento. Gli agenti hanno controllato 25 persone, tutte extracomunitarie, che sono risultate in regola con il permesso di soggiorno. Non altrettanto per le norme anti contagio: la polizia municipale ha infatti sanzionato dieci di loro fra mancato uso della mascherina e non rispetto del divieto di assembramento.

Redazione Nove da Firenze