Rubrica — Mostre

Museo Novecento: Talk tra Arte e Moda

Evento organizzato da Istituto Marangoni l'8 gennaio 2020 dalle ore 15:30


In occasione di Pitti Immagine Uomo, in programma dal 7 al 10 gennaio 2020, Istituto Marangoni Firenze invita ad una riflessione dedicata all’incontro tra arte e moda: due universi da sempre oggetto di una contaminazione costante, e che costituiscono il cuore della proposta culturale offerta dalla scuola di via de’ Tornabuoni. L’evento SUBVERTED CODES, che prevede una talk e un’installazione video realizzata dai migliori talenti di Istituto Marangoni Firenze, stimolerà gli ospiti a percorrere questo affascinante territorio di incontro tra le due discipline che è oggi più che mai capace di sorprendere. L’8 gennaio, alle 15.30, presso la sala Dual del Museo Novecento, all'interno dell'antico Spedale delle Leopoldine in Piazza Santa Maria Novella, è in programma l’incontro Fashion & Art: A timeless contamination, che vedrà coinvolti professionisti di riferimento in ambito culturale e giornalistico. Con la moderazione del giornalista e curatore Federico Poletti, la talk sarà l’occasione per condividere i pensieri e il percorso professionale di Caroline Corbetta, curatrice d’arte contemporanea e giornalista culturale; Sergio Risaliti critico d’arte, curatore e direttore del Museo Novecento; Simone Guidarelli, stylist e creative director e Francesca Giulia Tavanti, storica dell’arte contemporanea e tutor di Istituto Marangoni Firenze.

Il panel indagherà la relazione tra moda e arte e il ruolo della comunicazione come luogo di incontro di queste due discipline. A supporto del lavoro di indagine sui temi legati all’arte e alla moda, portato avanti da Istituto Marangoni Firenze, l’evento proseguirà in via de’ Tornabuoni 17, dove ha sede la scuola. La video installazione Studio 24: unconventional beauty, che si svilupperà sulla facciata dell’edificio storico che ospita Istituto Marangoni, esprimerà, attraverso il linguaggio immediato e potente del video e dell’arte, un’idea di bellezza non convenzionale per una visione critica del mondo della moda. I video, proiettati dall’8 al 12 gennaio, sono realizzati dagli studenti Léa Colombier, Sandy Snajnarova e Adan Flores Tobar Wilber, finalisti di un hackathon che ha coinvolto i corsi undergraduate di Multimedia Arts e Art History and Culture. In sole 24 ore di tempo, i talenti della scuola hanno dovuto proporre un progetto video coerente con il brief, e al termine, una giuria composta da Lorenzo Tellini, Director di Istituto Marangoni Firenze, Ivana Conte, Director of Education di Istituto Marangoni Firenze e Federico Poletti, ha selezionato la proposta migliore.

“Con l’evento SUBVERTED CODES, la scelta di Istituto Marangoni è stata quella di indagare, interpretare e raccontare un incontro per noi speciale, quello tra moda e arte.” Commenta Lorenzo Tellini “Una connessione che la scuola di Firenze, una delle capitali mondiali di cultura e bellezza, privilegia e alla quale dedica programmi didattici specifici, offrendo un’opportunità davvero unica ai nostri talenti internazionali, che proprio qui imparano ad assorbire il meglio del patrimonio artistico e artigianale della tradizione per trasformarlo in visioni e proposte fashion dedicate al futuro”.

Redazione Nove da Firenze