​Musei italiani a confronto sulle nuove strategie digitali

Si è svolta oggi a Firenze la prima delle due giornate della conferenza dedicata alla comunicazione digitale dei Musei, organizzata dall’Opera di Santa Maria del Fiore


 Vi hanno preso parte alcuni dei principali musei italiani che si sono distinti per i progetti digitali più innovativi e all’avanguardia: dalla Galleria degli Uffizi al Museo dell’Ara Pacis, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Museo Egizio Torino, il Museo dell'Opera del Duomo Firenze, il MART Trento e Rovereto e il MAXXI. Oltre 200 i partecipanti provenienti da tutta Italia.

L’obiettivo di Museum Digital Transformation, alla sua seconda edizione, è quello di esplorare le novità in ambito digitale a disposizione dei Musei. Dagli interventi emerge come tutti i musei stiano utilizzando i nuovi mezzi di comunicazione digitale per raggiungere pubblici sempre più ampi, soprattuto le fasce di età giovanile, in una prospettiva di audience engagement, di coinvolgimento attivo del visitatore. Diminuire la distanza tra il Museo come istituzione e il pubblico è la parola d’ordine. Sperimentare, essere creativi senza preclusioni e barriere. Durante la giornata sono stati presi in esame i trend del momentoin ambito digitale, i focus verso cui tutti i Musei si stanno orientando: gaming, chatbot, messaggistica per il custumer service, intelligenza artificiale, realtà aumentata e virtuale.

Tra i relatori di questa edizione: Timothy Verdon direttore del Museo dell'Opera del Duomo, Eike Schmidt direttore Gallerie degli Uffizi, Paolo Giulierini direttore del MANN Napoli, Giulio Xhaet digital strategist Newton Management Innovation SPA, Prisca Cupellini responsabile della comunicazione del Museo MAXXI, Fabio Violafondatore di Game Venture, Pietro Polsinelli fondatore di OpenLab, Alice Filipponi responsabile comunicazione & new media Opera di Santa Maria del Fiore, Orietta Rossini, Paola Spataro, Deborath Tramentozzi Museo dell’Ara Pacis, Annalisa Casagranda responsabile didattica del MART Trento e Rovereto, Valentina Russo progetti digitali MART Trento e Rovereto; Matteo Gazzarri video maker di Riprese Firenze, Pierpaolo Barresi fondatore di Yobi, Silvia Toffolon facilitator di Creography, , Susanne Töpfer curatrice collezione papirologica del Museo Egizio Torino, Raffello Torraco agile & innovation coach di WholeXP, Amir Ati UX/UI designer di Cantiere Creativo, Giovanni Pulini co-fondatore di Agile Reloaded, Paolo Serra EMEA direttore di Herzum.

Nei prossimi giorni sarà disponibile on line, sul sito di Museum Digital Transformation http://mdt-conference.com/ la registrazione integrale della giornata di oggi. 

Redazione Nove da Firenze