Rubrica — Agroalimentare

Mostra Mercato del Tartufo di San Miniato

Presentata a palazzo del Pegaso la manifestazione, giunta alla 48esima edizione


 “Enogastronomia di assoluta qualità impreziosita dal Tartufo bianco” con queste parole il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, ha presentato i tre fine settimana di novembre – 10/11, 17/18 e 24/25 – che caratterizzeranno la 48esima edizione della Mostra mercato nazionale del tartufo bianco di San Miniato (Pisa). “Grazie al sindaco Vittorio Gabbanini e all’assessore Giacomo Gozzini per aver fatto di San Miniato un centro ricercatissimo di questo importante prodotto della terra toscana – ha continuato il presidente – che si prepara ad accogliere tantissimi visitatori”.

Come sottolineato oggi, martedì 6 novembre, in conferenza stampa a palazzo del Pegaso, il profumo intenso del tartufo farà muovere buongustai, visitatori e semplici curiosi, per tuffarsi - accompagnati da 200 produttori di qualità - in una delle manifestazioni più importanti del panorama nazionale per la promozione del famoso fungo ipogeo, dando vita a tutti gli effetti a un vero e proprio festival dei sapori del territorio.

Per dirlo con la consigliera regionale Alessandra Nardini: “la mostra mercato del tartufo bianco, fiore all’occhiello delle nostre eccellenze, è occasione importante anche per conoscere le bellezze del nostro territorio”. E quello di San Miniato, ha sottolineato il consigliere Andrea Pieroni: “ci riporta a zone e aree integre, dal punto di vista ambientale e paesaggistico, idonee ad accogliere il re, il tartufo appunto, che come ogni anno torna da primo attore”.

Di “città palcoscenico a cielo aperto” e di “vetrina importante” hanno parlato Vittorio Gabbanini, sindaco di San Miniato e Giacomo Gozzini,assessore alle Attività produttive e al Turismo che, presentando una kermesse corredata da oltre 100 eventi, grazie ad un accurato lavoro promozionale, hanno confessato di avere l’obiettivo di sfiorare le 100mila presenze, nei tre week-end della mostra, tra festa della eco sostenibilità, salotti e officine del tartufo, giornata dedicata ai presepi e alla solidarietà. Ancora uno spunto: il tartufo bianco si sposerà anche con la mostra dei marmi di Carrara, per rimanere in tema di eccellenze.

Alla presentazione della mostra mercato hanno partecipato anche Delio Fiordispina, presidente Fondazione San Miniato Promozione, che ha presentato una pubblicazione sugli ambasciatori del tartufo nel mondo, e Veronica Gentile, madrina della mostra, legata dal cuore alla festa della sua terra.
Un cosa è certa: la stagione del tartufo si prospetta buona e il borsino, al 31 ottobre, registra una quotazione di circa 2000 euro al chilo.

Redazione Nove da Firenze