Misericordie: Rifredi chiede il commissariamento

Ora sarà la Confederazione nazionale a decidere. Il presidente regionale Corsinovi scrive a fratelli, sorelle e dipendenti della Misericordia di Rifredi per esprimere vicinanza e apprezzamento


Stamani è pervenuta agli uffici della Federazione toscana delle Misericordie la lettera con la quale il collegio dei Probiviri della Misericordia di Rifredi chiede alla Presidenza nazionale di nominare un commissario che possa guidare la stessa Confraternita di Rifredi, dopo le vicende degli ultimi giorni.

Il presidente regionale Alberto Corsinovi, facendosi portavoce di tutte le Misericordie toscane, ha voluto nuovamente esprimere, con un una lettera a loro indirizzata, vicinanza e apprezzamento ai fratelli e alle sorelle e ai dipendenti tutti della Misericordia di Rifredi che, pur in un gravoso e complesso momento, hanno proseguito silenziosamente la propria preziosa e insostutibile opera di dedizione e servizio al prossimo sofferente.

La lettera del collegio dei probiviri è stata inoltrata alla Presidenza nazionale, perché si determini in merito.

Redazione Nove da Firenze