"M'illumino di meno" venerdì 13 febbraio

Festa del risparmio energetico. Lo spegnimento delle luci della Loggia dei Lanzi dalle 18 alle 19. A Pontassieve una mostra “a lume di candela” nel palazzo comunale


Torna in tutta Italia venerdì prossimo l’iniziativa denominata “M’illumino di meno”, giornata di sensibilizzazione al risparmio energetico promossa da 11 anni a questa parte dalla trasmissione radiofonica "Caterpillar" di Radio 2. Ancora una volta la Direzione della Galleria degli Uffizi ha deciso di condividere e prendere parte all’iniziativa chiedendo alla Società di Illuminazione Firenze (Silfi) di spengere temporaneamente le luci della Loggia dei Lanzi il prossimo 13 febbraio dalle ore 18 alle ore 19. Per motivi di sicurezza, durante questo lasso di tempo verranno sospesi gli accessi del pubblico.


Il Comune di Pontassieve aderisce alla giornata nazionale “M’illumino di Meno”, la campagna di sensibilizzazione sul Risparmio Energetico e sulla razionalizzazione dei consumi promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RadioDue. Venerdì 13 febbraio a Pontassieve saranno i ragazzi delle scuole del territorio i protagonisti di questa undicesima edizione dell’iniziativa. Alle ore 18 in Piazza Vittorio Emanuele II, nel perimetro dell’antico “Castello”, sarà spenta l’illuminazione pubblica e i ragazzi diffonderanno luce con strumenti alimentati da energia rinnovabili, torce a dinamo, candele. Un concentrato di luce si radunerà al centro della piazza per far immortalare questo momento con una foto dallo spazio dell’astronauta Samantha Cristoforetti. L’iniziativa si sposta, poi, all’interno del Palazzo Comunale dove sarà allestita una mostra che ripercorre i maggiori interventi fatti negli ultimi anni dall’amministrazione in tema di risparmio energetico e consumo intelligente dell’energia all’interno delle scuole e degli edifici pubblici. Una mostra “a lume di candela” con pannelli che racconteranno alcuni interventi, tra questi la rinnovata scuola di Santa Brigida, dotata di impianto solare termico, impianto fotovoltaico e del moderno impianto a dimerizzazione della luce, (è il sistema compensazione della luce emessa dai corpi illuminanti con la luce ambiente, al fine di mantenere costante il livello di illuminazione del piano di lavoro; ne è prevista a breve l’installazione anche in altre scuole del territorio), il tetto fotovoltaico sulla palestra che dà energia alla Scuola media Maltoni, ma anche i pannelli solari e i pannelli fotovoltaici alla piscina comunale, gli impianti semaforici a led e l’illuminazione pubblica, che negli ultimi anni ha già visto sostituire 300 lampioni convenzionali con altrettanti corpi illuminanti a LED sui 1.500 previsti. Tutti i cittadini sono invitati ad osservare il “silenzio energetico” tra le 18.00 e le 19.00 di venerdì prossimo, per attirare l’attenzione sull’efficienza energetica e sul consumo intelligente di energia e per un futuro più sostenibile.



“L’energia che costa meno è quella che non consumiamo” – commenta l’assessore all’ambiente del Comune di Livorno Giovanni Gordiani, citando un comunicato della Commissione Europea. “ E’ interesse dell’Amministrazione comunale lavorare per raggiungere gli obiettivi di riduzione del CO2 fissati dalla Commissione Europea e migliorare l’efficienza energetica della nostra città, ottimizzando l’uso efficiente delle risorse a partire dal loro utilizzo nella vita quotidiana.” “Il problema dell’energia – ribadisce ancora l’assessore Gordiani- è oggi uno delle più grandi sfide per l’Europa che riguarda tutti noi. L’UE ha proposte un pacchetto di misure da adottare entro il 2030 in materia di clima e energia su cui anche gli enti locali devono cominciare a confrontarsi. Il Comune di Livorno con l’approvazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile il 7 novembre 2014 ha tradotto in azioni pratiche il proprio impegno nel campo dell’energia sostenibile. Un punto fondamentale da cui partire. M’illumino di meno costituisce un'altra tappa per la sensibilizzazione della città su questo tema”. L’assessore invita quindi tutti i cittadini, le autorità e le imprese a dare un segnale chiaro in questa direzione, associandosi alla campagna “M’illumino di meno” e spengendo, per quanto possibile, le luci e gli apparecchi elettrici ed elettronici dalle ore 18 alle 19.30 di venerdì 13 febbraio. La campagna “M’illumino di meno” prevede infatti di spengere le luci simbolicamente per un’ora e mezza (dalle 18 alle 19.30 appunto) venerdì 13 febbraio, nelle case, negli uffici , nelle scuole, nei negozi e nelle aziende durante la messa in onda della trasmissione “Caterpillar”. Per la prima volta aderirà quest’anno all’iniziativa l’Autorità Portuale che provvederà a spengere le luci della Fortezza Vecchia. Sarà spenta anche l’illuminazione della Fortezza Nuova. Il Decalogo che riporta le buone prassi per il risparmio energetico sarà pubblicato sulla Rete Civica del Comune e sul sito dell’Autorità Portuale, oltre che sulle pagine FB dei due enti.

Redazione Nove da Firenze