Mercatini dell'antiquariato e delle pulci, i migliori a Firenze

Un viaggio tra le bancarelle senza tempo.


La città di Firenze è famosa per i suoi mercatini delle pulci e di antiquariato, il capoluogo toscano vanta un'antica e lunga tradizione in questo settore a tal punto che negli anni questi luoghi sono diventati una vera e propria attrattiva per i numerosi turisti che sono in visita in città.

Dal fascino strabiliante i mercatini delle pulci a Firenze sono dei luoghi dove non solo si possono comprare oggetti d'epoca senza tempo di una bellezza rara, cose che oggi non si troverebbero in nessun negozio, ma sono posti dove assaporare il gusto per l'antico, il fascino di tempi andati che riprendono vita negli oggetti più disparati. Sono comunque luoghi dove poter fare ogni genere di acquisto dall'arredamento, scrivanie, poltrone, comò, quadri, all'oggettistica di ogni genere e anche borse, gioielli antichi, scarpe e vestiti usati. Chi visita Firenze non può fare a meno di andare almeno in uno, anche se non si vuole acquistare niente, sarà una piacevole passeggiata che vale davvero la pena fare.

Mercatini dell'antiquariato a Firenze, il fascino segreto della città
Proprio per questa lunga tradizione a Firenze ci sono molti mercatini dell'antiquariato o mercatini dell'usato. Uno dei più famosi è sicuramente il Mercato delle Pulci che un tempo si svolgeva in piazza dei Ciompi, nella zona di Santa Croce, e successivamente è stato spostato in Largo Pietro Annigoni. È davvero un luogo unico, chiunque ci passa se ne innamora, è diventato infatti meta di moltissimi turisti che adorano osservare tutte le bancarelle tipiche e fare anche qualche acquisto.

Vende oggetti di antiquariato e artigianato fiorentino dal valore unico, si tratta di cimeli risalenti all'inizio del 1900, portatori dunque di storia, con un fascino senza tempo. Al suo interno è possibile trovare posate, mobili, vecchie stampe, libri, bigiotterie, servizi da tè, lampade antiche. È il luogo ideale per gli amanti dell'antiquariato alla ricerca di cose nuove da aggiungere alle proprie collezioni, ma anche per i turisti che desiderano portare con sé un cimelio della tradizione fiorentina. Il mercato è aperto tutti i giorni sia la mattina che il pomeriggio, ogni ultima domenica del mese, inoltre, si arricchisce di altri 100 stand che popolano le vie circostanti, regalando uno scenario allegro, vivace e unico.

Un altro mercatino di antiquariato molto noto a Firenze è la Vetrina Antiquaria di Scandicci in piazza Matteotti, si svolge tutte le ultime domeniche del mese fatta eccezione per i mesi di giugno, luglio e agosto. E' aperto dalle 08 alle 20, 12 ore di full immersion tra oltre 50 bancarelle che espongono oggetti di antiquariato dalla straordinaria bellezza a prezzi modici, prodotti senza tempo alla portata di tutti.

Luoghi unici per i mercatini dell'usato fiorentini
Tra gli altri mercatini dell'usato del capoluogo toscano c'è la Fortezza Antiquaria, che si svolge ogni terzo fine settimana del mese- sabato e domenica- tranne nei mesi estivi di luglio e agosto. Aperto dalle 09 alle 19 si trova nel giardino della Fortezza del Basso nella zona del lago dei cigni. Proprio per la particolare location, è senza dubbio uno dei mercatini dell'antiquariato più affascinante, dove poter fare una passeggiata all'area aperta, godendosi la bellezza di oggetti senza tempo. Ci sono all'incirca 120 bancarelle, operatori che arrivano da ogni parte d'Italia ed espongono vecchi vinili, libri usati, antichi mobili d'arredo, oggettistica appartenente a varie epoche, primi modelli di radio ed altre cose rare e uniche.

C'è poi il Mercato Vintage in piazza Santo Spirito situato esattamente davanti alla basilica di Santo Spirito, quale migliore cornice per bancarelle di antiquariato. Si svolge ogni seconda domenica del mese dalle 09 alle 19 eccetto nei mesi di luglio e di agosto. Anche qui ci sono oltre 100 operatori che espongono sui loro banchetti oggetti antichi di ogni genere, dai grammofoni straordinario strumento perfetto per un salotto dallo stile classico, ai libri antichi in versione originale, fino a piccoli oggetti d'argento. È un luogo unico sempre molto affollato, sono tantissime le persone che non vogliono perdersi questo spettacolo.

C'è poi l'appuntamento con il Cortile del Collezionista ogni ultima domenica del mese, si trova in Via dell'Agnolo ed è allestito da oltre 100 operatori che dalle 09 alle 19 espongono tutte le loro preziosità dal fascino unico: vinili, vecchie radio, oggettistica di ogni genere, elementi d'arredo e tante altre cose che colpiranno ogni collezionista e amante dell'antiquariato che si rispetti.

Tra i mercatini dell'antiquariato di Firenze Arti & Mestieri Antiquariato è sicuramente un appuntamento più frequente, rispetto agli altri che sono a cadenza mensile questo si svolge la prima, la seconda e la quarta domenica di ogni mese in piazza della Libertà. Anche qui si trovano oggetti da collezione di ogni genere, proprio per la sua maggiore frequenza è frequentato da molti turisti che desiderano assaporare questo lato senza tempo di Firenze.

Come godersi la bellezza di Firenze a 360 gradi
Dal numero di mercatini di antiquariato e mercatini dell'usato che si svolgono a Firenze ben si comprende come questa sia una vera e propria peculiarità del capoluogo Toscano che ha fatto di quest'arte, perché così deve essere definita, una sua caratteristica, un'attrazione per i turisti che vogliono assaporare anche la parte più autentica della città e dopo gli splendidi monumenti vogliono divertirsi in giro per bancarelle originali e uniche.

È consigliato per chi si trova a Firenze in viaggio consultare gli aggiornamenti e vedere se ci siano nuovi eventi. Il periodo di Natale ad esempio è ricco di mercati di ogni genere, oltre a quelli di antiquariato sopracitati, ce ne sono tantissimi di altre varietà che rendono la città ancora più affascinante in questo periodo di feste.
Chi desidera godersi ogni aspetto del magnifico capoluogo toscano non può assolutamente prescindere dai mercatini dell'usato che sono un vero e proprio viaggio nel tempo alla scoperta delle antiche tradizioni e dei vecchi stili fiorentini. Vedere per credere.

Redazione Nove da Firenze