Menarini, nuovo membro nel CdA: Carlo Colombini

Ha avuto un ruolo centrale nelle scelte relative agli investimenti produttivi in Italia e all’estero


 L’Assemblea dei Soci di Menarini ha deciso di consolidare il proprio Consiglio di Amministrazione nominando un nuovo Consigliere, Carlo Colombini, che si aggiunge al neo presidente Eric Cornut e ai consiglieri Lucia Aleotti, Alberto Giovanni Aleotti e Juerg Witmer.

Carlo Colombini vanta un’esperienza ultratrentennale in Menarini maturata in ambito sia farmaceutico sia chimico, rivestendo ruoli crescenti fino ai massimi livelli nell’area del Manufacturing e Logistica e delle Risorse Umane. Ha avuto un ruolo centrale nelle scelte relative agli investimenti produttivi in Italia e all’estero e continua ad avere un peso determinante nelle scelte strategiche per il futuro.

“Ho avuto l’opportunità di essere parte di un progetto straordinario- afferma Carlo Colombini - che nel nuovo millennio ha visto crescere il Gruppo Menarini di ulteriori 10.000 dipendenti, fino ai 17.000 di oggi, donne e uomini che hanno costruito il successo dell’Azienda. Abbiamo realizzato l’obiettivo di rendere Menarini un player internazionale solido e credibile, esempio del Made in Italy nel mondo. Oggi abbiamo nuove sfide e nuovi obiettivi. Continuiamo ad investire considerevolmente in Ricerca e Sviluppo di nuovi farmaci, col sogno di trovare cure per patologie ancora irrisolte, abbiamo importanti progetti nella diagnostica d’avanguardia e desideriamo ampliare ancor di più la nostra presenza internazionale. In questo nuovo ruolo darò tutto me stesso affinchè questi progetti si realizzino”.

Redazione Nove da Firenze