Rubrica — LifeStyle

Mascherine con il giglio donate ai vigili di Firenze

Cento dispositivi lavabili ‘made in Tuscany’ donate alla Polizia municipale da aziende del territorio che hanno riconvertito l’attività


Hanno riconvertito la propria attività per affrontare l’emergenza e oggi producono e distribuiscono mascherine certificate lavabili e sterilizzabili. Oggi le società Sphera e Stilli Solutions hanno deciso di donare questi dispositivi completamente ‘made in Tuscany’ agli agenti della Polizia municipale impegnati sulle strade cittadine. A consegnare le mascherine con impresso il giglio di Firenze al comandante della Polizia municipale Giacomo Tinella è stata oggi sull’Arengario di Palazzo Vecchio l’assessore alla Partecipazione e cittadinanza attiva Alessia Bettini.

“Un’iniziativa che mette insieme solidarietà e creatività imprenditoriale – ha detto l’assessore Bettini -, ma anche attenzione al decoro delle nostre città che rischiano di essere invase dalle mascherine usa e getta. Per questo, ringrazio le aziende del nostro territorio che hanno riconvertito l’attività per produrre e distribuire dispositivi riutilizzabili, come Sphera e Stilli Solutions che oggi ne fanno dono alla polizia municipale. Un gesto di attenzione alle esigenze della comunità in questo momento di emergenza, che ritroveremo sui volti dei nostri agenti protetti da mascherine con impresso il giglio di Firenze”.

Anche l’assessore alla Polizia Municipale Stefano Giorgetti e il comandante Tinella si uniscono ai ringraziamenti. “In questa emergenza abbiamo ricevuto più volte mascherine in dono per i nostri agenti a testimonianza di quanto il loro impegno quotidiano e il lavoro svolto in queste difficili settimane sia stato apprezzato dalla popolazione. Nello specifico, si tratta di mascherine riutilizzabili e con tutte le certificazioni del caso e questo rappresenta un valore aggiunto importante vista la necessità di utilizzare ancora a lungo i dispositivi di protezione individuale”.

“Una delle nostre aziende in provincia di Lucca – ha detto Roberto Capobianco, fondatore della società Sphera e presidente nazionale di Conflavoro Pmi – ha riconvertito la propria attività a tutela di tutto il tessuto imprenditoriale e del settore pubblico. Anche la società fiorentina Stilli Solutions, il primo distributore in Toscana ed in Italia ad aver creduto nel progetto, ha orientato la sua attività in questa direzione. E proprio insieme a Francesco Stillitano, amministratore della Stilli Solutions, abbiamo deciso di donare al Comune di Firenze delle mascherine chirurgiche lavabili fino a 30 volte oppure sterilizzabili a secco. Si tratta di dispositivi di sicurezza di qualità certificati Uni En 14683:2019, ma che hanno qualcosa di più da offrire: l’unicità. I nostri prodotti vogliono infatti essere il simbolo di chi crede nel territorio e sa che per ripartire servono inventiva e capacità di adattarsi velocemente al cambiamento”.

“Hanno un design esclusivo – hanno spiegato Capobianco e Stillitano – e possiamo variare ad esempio la misura (uomo donna e bambino), il colore, brandizzarle, renderle ancora più identificative di un’impresa, di uno stato d’animo, o di un Comune, come in questo caso. Quelle donate a Firenze hanno infatti il Giglio impresso, simbolo unico e inconfondibile della città. A chi ci chiede se le nostre mascherine siano Made in Italy, rispondiamo che sono di più: sono Made in Tuscany, create completamente con la collaborazione, a vario titolo, di aziende toscane. E per aver creduto subito nella nostra idea non possiamo che ringraziare proprio il sindaco Dario Nardella”.

Redazione Nove da Firenze