Martedì 5 febbraio sul palco del Teatrodante Carlo Monni “Figlie di Eva”

Figlie di Eva

In prima toscana Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi, in una storia di solidarietà tutta al femminile in cui tre donne si uniscono per vendicarsi dello stes-so uomo.


Saranno Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi le protagoniste di Figlie di Eva, una storia di solidarietà tutta al femminile, in cui tre donne si uniscono per vendicarsi dello stesso uomo. Lo spettacolo andrà in scena in prima toscana martedì 5 febbraio alle 21.00 al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante Alighieri, 23).

Figlie di Eva è la storia di tre donne sull’orlo di una crisi di nervi, legate allo stesso uomo: un politico spregiudicato, corrotto e doppiogiochista, candidato sindaco delle imminenti elezioni. C’è Elvira, la segretaria tuttofare, Vicky la moglie tradita un po’ ingenua e un po’ scaltra e Antonia, la ricercatrice universitaria con una scomoda sindrome di La Tourette che sta aiutando il figlio del politico a laurearsi. L’uomo in questione, Nicola Papaleo, dopo averle usate per arrivare in vetta, le scarica senza mezzi termini: manda Elvira in galera per falso in bilancio, abbandona Vicky per una donna più giovane e spedisce Antonia a insegnare a Vibo Valentia perché non ha fatto promuovere suo figlio. Le donne, dopo un tentativo di vendetta personale che nessuna di loro riesce a portare a termine, pur conoscendosi appena e detestandosi parecchio, si uniscono per vendicarsi tutte insieme. Ingaggiano un giovane, bellissimo e sprovveduto attore squattrinato, Luca, e come tre streghe usano tutti i loro trucchi per trasformarlo ne “l’uomo perfetto”, istruendolo, sistemandolo e preparandolo fino a fare di lui un antagonista politico così forte da distruggere il cinico candidato premier proprio sul terreno in cui si sente più forte: la politica. Un po’ Pigmalione, un po’ Club delle Prime Mogli, un po’ Streghe di Eastwick, Figlie di Eva è una storia di solidarietà, una riflessione sulla condizione femminile, costretta a stare un passo indietro ma capace, se provocata, di tirare fuori risorse geniali e rimontare vincendo in volata.

Info e prenotazioni: Biglietti disponibili in tutti i punti vendita Ticketone, su www.ticketone.it e presso la biglietteria del teatro. Prenotazioni al 055.8940864 - biglietteria@teatrodante.it / www.teatrodante.it

Navetta: è disponibile il servizio navetta su prenotazione, da Firenze. Gli spettatori interessati dovranno prenotare entro le ore 17 del giorno dello spettacolo telefonando in biglietteria. Il servizio è offerto grazie alla gentile collaborazione della Fratellanza Popolare di San Donnino.

Fiabe della Buonanotte: durante lo svolgimento degli spettacoli è possibile usufruire del servizio di baby parking, organizzato in collaborazione con Centro Iniziative Teatrali. Potrete portare con voi i vostri bambini e lasciarli ad un animatore/attore che li porterà nel "Salone delle Fiabe" al terzo piano del teatro e li intratterrà con racconti, fiabe, attività teatrali e ludiche. Il servizio è gratuito e disponibile per bambini dai 3 anni. È necessaria la prenotazione entro due giorni dalla data di spettacolo.

Redazione Nove da Firenze