Rubrica — LifeStyle

“Made in Florence” la prima cassa per musica in argento e terracotta

A realizzarla due giovani imprenditori fiorentini, Bianca Guscelli e Matteo Calamai


Firenze 3 dicembre 2020 - E' la prima cassa per musica al mondo in argento e terracotta. A idearla sono due imprenditori fiorentini, Bianca Guscelli, titolare del marchio Brandimarte e presidente Confartigianato giovani di Firenze, e Matteo Calamai di Dedalica Art & tecnology.

L'innovativa cassa, realizzata completamente a mano, portatile e di dimensioni compatte, dal design minimal, ma con forte impatto estetico, è caratterizzata da una sfera in argento 925 martellato manualmente dai maestri artigiani di Brandimarte, adagiata su una superficie di appoggio priva di piedistallo, così da avere la massima libertà di utilizzo senza bisogno di alcun tipo di installazione. Il sistema si compone di un’unità audio orientata verso l’alto e di un cono capovolto in Terracotta dell'Impruneta che consente la diffusione del suono in ogni direzione: è l’unico sistema ad essere concepito come una singola unità audio, poiché riesce a coprire l’intero ambiente con la sua diffusione, garantendo un'elevata qualità acustica anche alle basse frequenze. E' un diffusore acustico altamente versatile e “user friendly” che si connette wireless con qualsiasi sorgente audio via bluetooth: dallo smartphone Android al dispositivo Apple, dal tablet al PC o altri dispositivi.

“Anche in tempi duri come quelli che stiamo vivendo, non ci scoraggiamo" commentano Bianca Guscelli e Matteo Calamai, che vogliono lanciare un messaggio di rinascita e di speranza. "Per ripartire serve unire le forze”. Loro lo hanno fatto, creando un prodotto innovativo, e realizzato interamente a Firenze.

“L'artigianato artistico fiorentino deve puntare sull'innovazione e saper guardare sempre avanti, con il coraggio e la determinazione che stanno dimostrando i giovani imprenditori, anche in tempi di crisi: il nostro impegno è quello di sostenere le giovani generazioni di artigiani e le loro idee innovative, che hanno le radici nella tradizione, ma gli occhi puntati al futuro” commenta Alessandro Sorani presidente di Confartigianato Imprese Firenze.

Redazione Nove da Firenze