Rubrica — LifeStyle

Lush con Zoe Sugg e #IAMWHOLE

Per una campagna sull'uso dei canali social per tutelare la salute mentale


In collaborazione con #IAMWHOLE, organizzazione per la salute mentale, e Zoe Sugg, fondatrice di Zoella, Lush presenta una nuova campagna di sensibilizzazione: si tratta del primo Digital Detox Day, nato per invitare le persone a riflettere sul proprio rapporto con i canali social al fine di instaurare abitudini di consumo digitale più positive e tutelare la propria salute mentale.

La campagna nasce per sottolineare l’importanza del benessere mentale in relazione all’utilizzo dei dispositivi elettronici e alla presenza online sui canali social, che possono avere un impatto negativo sulla salute mentale. In particolare, verrà sottolineata l’importanza di disconnettersi: il Digital Detox Day avrà luogo sabato 5 settembre e sarà occasione per vivere un’intera giornata lontano dai propri canali social, dedicando così del tempo di qualità ad attività nella vita reale per tutelare il proprio benessere mentale.

Tanti i panel di discussione su temi cruciali come Cyberbullismo, Body Image, Connessioni Umane. Contributi volti a capire in che modo un uso scorretto dei social, il cyberbullismo o il body shaming possono impattare sulla nostra salute mentale; e, soprattutto, volti a condividere consigli concreti su cosa possiamo fare per fissare dei limiti digitali migliorando le nostre ‘connessioni umane’, sia online che nella vita reale.

In vendita, per l’occasione, anche la bomba da bagno in edizione limitata IRL (€7.50). IRL è un acronimo per “In Real Life”, molto utilizzato sui canali social a indicare i momenti nella vita reale in contrapposizione a quella digitale. L’intero ricavato di questa bomba da bagno verrà devoluto a un fondo a cui potranno fare domanda di sovvenzione le piccole associazioni impegnate nella tutela della salute mentale. 

Redazione Nove da Firenze