L'Esercito italiano e la moderna sfida logistica

il Generale Farina, Capo di Stato Maggiore dell'Esercito ieri presente a Firenze

Si è svolto ieri, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, il convegno “LOG.IN 2019”


SUCCEDE A FIRENZE — Ottimizzare il sostegno logistico della Forza Armata in patria e in operazioni. Ecco il tema al centro del convegno organizzato dal Comando Logistico dell’Esercito. L'evento ha abbracciato ampie analisi sull’attuale organizzazione logistica al fine di analizzarne le attività’ di mantenimento, rifornimento, trasporto e sanitarie proponendo  case study specifici; inoltre, è risultato utile per delineare possibili soluzioni insieme a  scenari evolutivi.

Il tutto alla luce del più schietto dialogo e confronto che si è sviluppato, in seno alla grande famiglia logistica della Forza Armata, nella suggestiva cornice della sala storica del "Cenacolo" all’interno della Direzione di Amministrazione dell’Esercito. Coinvolta anche l'area tecnico amministrativo della Difesa a rimarcare quella sinergia che si è rivelata fondamentale nel moderno sviluppo delle capacità dei nostri militari.

I lavori, aperti dall’indirizzo di saluto del Comandante Logistico, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, hanno visto, tra l’altro, l’intervento del Generale Stefanini, Presidente del neo costituito Centro Studi dell’Esercito (CSE), nuovo ‘centro di pensiero’ e realtà esterna alla Forza Armata, che si avvale di autorevoli esponenti del mondo accademico, industriale e scientifico nazionale, per rafforzare la più evoluta visione necessaria a supportare il percorso di trasformazione e sviluppo delle attuali capacità terrestri.

Il convegno ha dato voce soprattutto all’esperienza diretta dei comandanti, a tutti i livelli, e dei loro sottufficiali di corpo che sono fondamentali nelle funzioni di comunicazione interna, al fine di corroborare le tradizioni logistiche e veicolare, in seno a tutto il personale dipendente, civile e militare, la visione coinvolgente di uno sforzo comune imprescindibile per conseguire gli obiettivi prefissati.

Nel corso del suo intervento, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, dopo aver ringraziato il Comandante Logistico per l’organizzazione del seminario, ha sottolineato quanto sia centrale per la Forza Armata la funzione logistica, senza la quale non c'è comandante che possa esprimere appieno le proprie capacità operative e quanto sia fondamentale portare avanti l’opera di formazione e valorizzazione di tutto il personale, civile e militare, che opera all’interno del delicato settore.

In sede di conclusioni, il Comandante Logistico dell’Esercito ha espresso la piena soddisfazione per gli esiti dell’attività svolta evidenziando come la logistica sia un ambito complesso, che richiede capacità di analisi multispettrali e interdisciplinari. Inoltre il Generale Figliuolo ha sottolineato come le soluzioni ai problemi possono essere trovate solo attraverso uno sforzo integrato e un continuo dialogo a tutti i livelli, creando quella condivisione di idee e unitarietà di intenti necessarie allo sviluppo dei processi tecnico-logistici della Forza Armata.

Redazione Nove da Firenze