Le formazioni ufficiali di Fiorentina-Spezia: fuori Castrovilli

ph Acf Fiorentina

In campo tra poco meno di un'ora, alle 18,30. Sfida cruciale per la salvezza. A centrocampo Bonaventura ha vinto la concorrenza con il giovane pugliese. Occasione importante per Kouame


Fiorentina-Spezia vale molto per i viola. Si gioca tra poco meno di un'ora al Franchi (ore 18,30) una sfida salvezza cruciale, che può segnare la svolta del campionato in caso di vittoria e in caso di sconfitta, mentre un pareggio lascerebbe le cose più o meno allo stato attuale.

I viola hanno 22 punti, i liguri 24 e all'andata finì in pareggio.

Se i viola vincono compiono un passa avanti notevolissimo verso la salvezza, se perdono invece si ritroverebbero inguaiati e la stessa posizione di Cesare Prandelli diventerebbe a rischio.

Out Ribery per infortunio (il francese non è stato neanche convocato), nel ballottaggio tra Bonaventura e Castrovilli Prandelli ha preferito il primo, che in questo momento gli dà maggiori garanzie, al giovane pugliese che potrà essere molto utile a match in corso. A centrocampo, con il ritorno di Amrabat e la conferma di Pulgar tra i migliori a Genova, giostrerà quindi l'ex milanista mentre più esterni cercheranno di pungere e rientrare Venuti e Biraghi.

In difesa out Caceres e fiducia a Milenkovic, Pezzella e Martinez Quarta (sempre più titolare inamovibile) mentre in attacco ancora Kokorin non è pronto e Vlahovic sarà affiancato da Kouame che stasera dovrà cercare di incidere, altrimenti l'ambiente potrebbe perdere fiducia in lui.

Le formazioni ufficiali della gara:

Fiorentina (3-5-2): Dragowski, Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta, Venuti, Pulgar, Amrabat, Bonaventura, Biraghi, Kouame, Vlahovic. All. Prandelli (A disposizione Terracciano, Rosati, Borja Valero, Castrovilli, Maxi Olivera, Caceres, Malcuit, Montiel, Callejon, Kokorin, Eysseric, Igor)

Spezia (4-3-3): Provedel, Vignali, Chabot, Ismajli, Marchizza, Ricci, Estevez, Maggiore, Saponara, Agudelo, Gyasi. All. Italiano (A disposizione Zoet, Ramos, Agoume, Capradossi, Ferrrer, Verde, Leo Sena, Pobega, Dell'Orco, Acampora, Galabinov, Piccoli).

Arbitra il signor Calvarese di Teramo, un direttore di gara molto valido ed esperto. Al Var un altro big, Giacomelli di Trieste.

Redazione Nove da Firenze