​Le Fondazioni bancarie della Toscana e il welfare: ricerca di nuovi percorsi per l’innovazione sociale

Incontro–dibattito promosso dalla Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana


FIRENZE - La ricerca di nuovi percorsi per lo sviluppo e l’innovazione sociale in un momento così particolare per il nostro Paese è al centro dell’incontro-dibattito che si terrà mercoledì 1 ottobre alle ore 9.30 a Palazzo Incontri (Sala di Banca CR Firenze-Via dei Pucci 1) a Firenze. 

E’ promosso dalla Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana nell’ambito della seconda Giornata Europea della Fondazioni proposta da Dafne (Donors and Foundations Networks in Europe), l’organizzazione che riunisce le associazioni di fondazione presenti sul continente, e da Acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio) e dedicata quest’anno al ‘Welfare di comunità’.

Dopo i saluti del Coordinatore della Consulta regionale Luciano Barsotti e del presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze Umberto Tombari, la Vice Presidente Fondazione per la Sussidiarietà e docente del Politecnico di Milano Paola Garrone terrà una relazione sul tema 'Sussidiarietà e servizi sociali’. Seguirà una tavola rotonda, moderata dal direttore del Corriere fiorentino Paolo Ermini, a cui interverranno Giorgio Righetti (Direttore Generale Acri), Federico Gelli (Presidente Cesvot), Arturo Lattanzi (Presidente Fondazione CR Lucca), Ivano Paci (Presidente Fondazione CR Pistoia), Claudia Fiaschi (Past President CGM Gruppo Cooperativo e R&S Consorzio Co&So Firenze), Luca Bagnoli (Delegato al bilancio Unifi), Marco Tognetti (Fondatore Cooperativa Lama e ImpactHUB Firenze), Marco Ratti (Responsabile Knowledge Center di Banca Prossima). Concluderà i lavori il presidente Barsotti.

"Abbiamo aderito volentieri all’invito di Acri – dichiara il Coordinatore della Consulta Barsotti – promuovendo una manifestazione che vede collaborare assieme le fondazioni della Toscana, una Regione che ne ha un numero assai maggiore che altrove e che è storicamente tra le più attive in questo settore sia per la quantità di associazioni che per l’ampiezza dei servizi che vengono svolti. Questo incontro segna anche una maggiore collaborazione tra le nostre istituzioni, come auspicato nei giorni scorsi dal presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze Umberto Tombari. Parteciperemo infatti alla ‘Settimana della cultura in Toscana’ promossa dalla Regione Toscana aprendo le collezioni di opere d’arte conservate nelle nostre sedi e, il prossimo anno, collaboreremo al grande progetto di Ente CrFirenze di valorizzazione dei beni culturali e del territorio intitolato Piccoli Grandi Musei. E’ dedicato all’arte del Novecento in Toscana e sarà tra quelli ufficiali presentati dalla Regione al Padiglione Toscana all’Expo 2015".

"Per le Fondazioni di origine bancaria e, in particolare per la nostra – sottolinea il presidente Ente Cassa Tombari – il welfare è da sempre una priorità a cui destinare energie e risorse. Lo dimostra l’avvio del progetto, appena presentato, del portale del welfare toscano www.siamosolidali.it che è nato e cresciuto proprio su indicazioni delle stesse associazioni. Una iniziativa concreta che risponde ad una esigenza precisa della base e che rafforza il nostro rapporto col grande arcipelago rappresentato dal Terzo settore".

Redazione Nove da Firenze