Larissa Iapichino vola a 6,80 metri

Salto in alto: a Savona l'impresa della giovane atleta fiorentina che sabato compie 18 anni. I complimenti dell'assessore Guccione


"Un vanto per Firenze. Siamo orgogliosi di Larissa, un' atleta giovanissima che gareggia con straordinaria passione e con un'umilità di esempio per tutti". Così l'assessore allo sport Cosimo Guccione commenta la prestazione della saltatrice in lungo Larissa Iapichino, 18 anni da compiere sabato, capace di volare a 6,80 metri al meeting di Savona: meglio di lei, nella storia del salto in lungo in Italia, ha fatto soltanto la mamma Fiona May, due ori mondiali, due argenti olimpici, 7,11 in carriera.

"E' bello vedere che lo sport che si rinnova continua ad alimentarsi anche del suo glorioso passato - ha aggiunto l'assessore - di centimetro in centimetro Larissa sta conquistando traguardi importanti. E' un’atleta naturale, potenzialmente una campionessa. Con un'umiltà eccezionale. Salto in lungo vuol dire passione, impegno, sacrifici. Larissa è giovanissima ma affronta tutto questo con serietà, impegno, determinazione e sacrifici. E divertendosi, senza mai aver perso il sorriso".
"Mi complimento anche con i suo allenatore e la sua società, l'Atletica Firenze Marathon - ha concluso Guccione - sono contento che la nostra città continui a preparare atleti di altissimo livello, che rinnovano la grande tradizione della scuola atletica fiorentina".

Redazione Nove da Firenze