L'annullamento della Festa Unicorno

Rinviata la 16^ edizione


Nei giorni scorsi ci sono arrivate richieste di informazioni sullo svolgimento della Festa dell’Unicorno 2020. Ecco la risposta.

“Abbiamo sempre sostenuto che un evento come il nostro, dovrebbe svolgersi unicamente in condizioni di totale sicurezza e oggi a maggior ragione nel pieno rispetto delle normative aggiornate dagli ultimi decreti sull’emergenza covid-19 -rispondono gli organizzatori- In un momento in cui i nostri commercianti e le strutture ricettive sono in ginocchio, prima di arrivare alla cancellazione dell'evento, abbiamo ritenuto opportuno aspettare fino a questo momento, anche per verificare l’andamento dei contagi e capire se per eventi di questa portata esiste un futuro, magari adottando un protocollo di sicurezza specifico a garanzia della salute dei visitatori e degli operatori. Ieri sera abbiamo telematicamente riunito tutto lo staff, che ormai da 15 anni mette tutta la propria passione nella costruzione della Festa dell’Unicorno, e abbiamo analizzato la situazione attuale, valutando tutti gli aspetti da quelli logistici a quelli artistici. Abbiamo infine unanimemente concordato, che ad oggi non esistono le condizioni di sicurezza per poter organizzare un evento di questa portata, e per questo motivo riteniamo opportuno annullare l’edizione 2020 della manifestazione. Pensiamo che, soprattutto per senso responsabilità verso il pubblico stesso e per la popolazione della Città di Vinci, sia giusto rimandare l’evento direttamente a Luglio 2021. Lo spostamento in un altro periodo, diverso dal consueto, non garantirebbe infatti condizioni meteo favorevoli e per questo potrebbe compromettere ulteriormente il futuro dell’evento. E’ stata una scelta sofferta, specialmente pensando alle decine di migliaia di persone che ogni anno affollano il borgo, ai colori, alle risate e alla gioia che ormai da 15 anni ci accompagnano e ci permettono di rendere vivo il nostro sogno e quello di tutti gli appassionati di fantasy in Italia. Sofferta pensando anche alle realtà economiche di Vinci e di tutto il circondario, che beneficiano da sempre dei numeri importanti che la Festa dell’Unicorno garantisce ogni anno. L’abbiamo fatta però, credendo fortemente che sia soltanto un nuovo inizio e sicuri che nel 2021 ci saranno le condizioni per far svolgere tutto nel migliore dei modi, con i concerti, spettacoli e attrazioni a tema fantasy, che da sempre ci rendono un evento unico nel panorama italiano dei festival”.

Redazione Nove da Firenze