Rubrica — Mostre

La storia di Pisa attraverso i francobolli

Dal 1 al 27 giugno in Palazzo Gambacorti un percorso filatelico tra arte, economia e tradizioni, con riferimenti a personaggi illustri e curiosità spesso ignote


Pisa, 30 maggio - La storia di Pisa attraverso i francobolli che le sono stati dedicati. È questo il tema della mostra che sarà presentata sabato 1 giugno a Palazzo Gambacorti (sala Baleari, ore 11,30) dal titolo “La Città di Pisa attraverso i francobolli”, un percorso filatelico tra storia, arte, economia e tradizioni, a cura di Fabrizio Fabrini. Non mancano riferimenti a personaggi illustri legati a Pisa e a diverse curiosità, non sempre conosciute neppure dagli stessi pisani.

Alla inaugurazione sono previsti gli inteventi di Andrea Buscemi, assessore alla cultura, Eugenio Giani, presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Fabio Gregori, responsabile Filatelia Poste Italiane, Alviero Battistini, segretario del Centro Italiano Filatelia Tematica, Fabrizio Fabrini, autore della collezione filatelica.

La mostra è allestita nell’atrio di Palazzo Gambacorti e sarà visitabile fino al 27 giugno (da lunedì a venerdì dalle 09.00 alle 19.00 e sabato dalle 09.00 alle 13.00). Insieme alla collezione di francobolli a tema pisano sarà visibile anche “La mia Pisa”, una selezione di medaglie di Angelo Ciucci.

In occasione della inaugurazione, grazie ad una apposita postazione operativa di Poste Italiane, è stato ideato un apposito annullo filatelico dedicato al Giugno Pisano, con un francobollo celebrativo della figura di Galileo Galilei affrancato su cartoline disponibili per tutti i visitatori fino a esaurimento il solo giorno di sabato 1 giugno dalle ore 11.00 alle ore 18.00.

Redazione Nove da Firenze