La Fiorentina vince a Ferrara e chiude a 49 punti

Le foto sono tratte del sito della società viola

Buona gara della squadra che riesce a vincere nel finale. Chiesa trascina la squadra. In goal Duncan, Kouame e Pulgar.Iachini soddisfatto per il decimo posto. Commisso ringrazia e progetta il futuro


FOTOGRAFIE — La Fiorentina conclude con un netto successo questo difficile campionato che, dopo un inizio disastroso e dopo l'avvento di Iachini, ha visto una crescita dei viola che raggiungono il decimo posto in classifica, I ragazzi di Iachini non hanno mai mollato e una volta raggiunta la salvezza matematica hanno continuato a lottare. Anche oggi a Ferrara hanno cercato e trovato una vittoria che sembrava fuggire. Hanno giocato una buona partita, hanno forse avuto qualche imprecisione negli oltre venti tiri in porta ma alla fine sono riusciti a centrare l'obiettivo, Grande merito di questa crescita di personalità va a Iachini che è riuscito a trasmettere al gruppo quella grinta e determinazione che ha sempre caratterizzato anche il calciatore Iachini.

La partita comincia sui ritmi blandi di una gara di fine stagione, anche se i viola cercano la vittoria e hanno subito un'occasione con Duncan ma il suo assist è lungo per Vlahovic che non riesce a concludere. La Fiorentina ha un buon possesso palla e va alla conclusione al nono con l'esordiente Agudelo che dal limite dell'area tira alto. La prima occasione per la Spal arriva al 16’ con Fares che colpisce la traversa con un bel tiro dalla lunga distanza. Al diciottesimo ci provano i viola con un tiro di Duncan che è alto e supera la traversa. Un minuto dopo è Chiesa a sparare alto. Il giovane esterno è in grande giornata, s'impegna e lotta su tutti i palloni. La squadra gioca con determinazione portando continui attacchi e confezionando numerosi tiri che mancano d'un soffio il bersaglio. Al 30' arriva il vantaggio viola: dopo uno scambio tra Agudelo e Chiesa, la sfera arriva a Duncan che con un bel tiro di sinistro batte Thiam. La Fiorentina ha in mano la partita ma un errore di Lirola favorisce una ripartenza ferrarese che permette a D'Alessandro di segnare su assist di Valoti.

Nella ripresa i viola si rendono subito pericolosi con Agudelo che, servito da Chiesa, manda di poco al lato. Al 17' una conclusione di Chiesa è respinta da Missiroli quasi sulla linea. Cutrone, subentrato a Vlahovic, al 33' ha una buona occasione ma il suo tiro è debole ed è facile preda di Thiam. I viola ci provano ma non sembrano, nonostante l'impegno, riuscire a sbloccare il risultato. Poi al 44' arriva la svolta. Pulgar batte un angolo e Kouame anticipa tutti di testa e segna il due a uno.

Nel recupero Chiesa è atterrato in area da Bonifazi. L'arbitro decreta un rigore che Pulgar segna per il definitivo tre a uno. La Fiorentina conclude il campionato al decimo posto.

Queste le parole di Beppe Iachini nel dopo gara: “Sono soddisfatto, siamo partiti dal quartultimo posto con una situazione complicata, c’era da risalire velocemente e devo dire grazie ai ragazzi per la disponibilità e la professionalità. Abbiamo costruito un gruppo solido e sano. Con l’impegno dei ragazzi abbiamo fatto un finale davvero importante, anche quando avevamo la matematica salvezza, ci tenevamo a non accontentarci. Volevo che i ragazzi non mollassero, che si costruisse la mentalità giusta, e i ragazzi hanno seguito questo percorso. Sono felice per loro e per il presidente, che ci teneva a finire nella parte sinistra della classifica”.

Il presidente Rocco Commisso ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport: “Ringrazio i dottori e i tecnici. Abbiamo avuto tantissimi elementi della Fiorentina colpiti dal Covid. Ne siamo usciti e di questo sono contento. Grazie ragazzi, ora andate in vacanza e divertitevi perché ve lo siete meritato. Il secondo obiettivo di questa stagione è stato raggiunto: finire nella parte sinistra della classifica. Lo abbiamo fatto con la miglior difesa da quando Iachini è in panchina. Sono molto felice di questo, perciò ho deciso di riconfermarlo per la prossima stagione.Questa era una stagione di transizione e dovevamo fare meglio dell’anno passato e abbiamo fatto molto meglio, e di questo sono soddisfatto. Dopo abbiamo l’obiettivo di vincere qualcosa, anche se non è immediato. Vogliamo stare più alto possibile. Certamente vogliamo essere dalla parte sinistra della classifica. È un anno che andiamo avanti. Sto portando molti soldi in Italia, escluse Inter e Milan, nessuno ha portato in Italia i soldi che ho portato io al primo anno. Io voglio fare le infrastrutture: stadio e centro sportivo. Speriamo che lascino fare a quelli che vogliono fare. È un mio obiettivo ma è importante per il paese, specialmente in questa situazione economica molto difficile. Lasciateci investire, è importante per l’Italia”.

Spal- Fiorentina 1.3

SPAL (3-5-2): Thiam; Tomovic, Vicari, Bonifazi, Fares (35' st Di Francesco); D’Alessandro (39' st Tunjov), Dabo, Missiroli, Murgia (15' st Strefezza); Valoti (35' st Salamon); Cuellar (15' st Horvat). Allenatore: Di Biagio.

FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Ceccherini, Igor; Venuti (20' st Sottil), Pulgar, Agudelo (9' st Kouame), Duncan (50' st Dalle Mura), Lirola; Chiesa (50' st Terzic), Vlahovic (20' st Cutrone). Allenatore: Iachini.

Arbitro: Prontera di Bologna

Reti: 30' pt Duncan; 38' pt D'Alessandro, 42' st Kouame, 48' st Pulgar (rigore)

Note: ammoniti Fares, Chiesa

Alessandro Lazzeri