La Fiorentina torna alla vittoria con un gol di Vlahovic

Una squadra in crescita rispetto alle ultime gare. Carattere e maggior determinazione sotto porta. Dragowski para un rigore. Vlahovic in gol. Bene Callejon e Quarta. Migliora la classifica. Mercoledì la sfida con l'Inter in Coppa Italia.


Arriva la prima vittoria casalinga di Prandelli. Una vittoria importante in una gara che pareva una prematura sfida salvezza tra due squadre che a dispetto delle aspettative si trovano nella parte bassa della classifica. La partita è stata molto equilibrata e si è risolta con un gol di Vlahovic che ha concretizzato la maggior dinamicità viola mostrata nella ripresa rispetto a un primo tempo più opaco.

Fiorentina subito in avanti: Vlahovic entra in area ma non tira. All'undicesimo Vlahovic approfitta di un errore difensivo di Pisacane e tira ma Cragno si oppone con un buon intervento. Il Cagliari si difende ma è insidioso in contropiede. Simeone scatta verso l'area viola ma è contrastato da Milenkovic che respinge, la sfera arriva a Marin che tira alto sulla traversa. Al 24' l'arbitro assegna un rigore ai viola per un fallo su Vlahovic. Interviene il Var che annulla la decisione.

I viola sono più determinati del solito ma mancano di precisione nelle conclusioni. Alla mezzora ci prova di testa Pezzella ma la palla è alta sulla traversa, Al 35' Igor commette fallo in area su Jao Pedro e determina un rigore che batte lo stesso Jao Pedro. Dragowski è bravissimo e lo para,

I viola tirano un sospiro di sollievo ma perdono per infortunio Pezzella che è sostituito da Martinez Quarta. Dopo il rigore parato da Dragowski, i viola non cambiano passo e non ricavano dallo scampato pericolo un particolare impulso a dinamizzare la manovra. Sono, infatti, soprattutto i cagliaritani ad avere il pallino del gioco sino alla fine del tempo.

Nella ripresa ci si aspetta un’altra Fiorentina. . L’avvio del tempo è, però, sardo con Simeone che sbaglia clamorosamente dopo aver anticipato la difesa viola.

La Fiorentina ci prova al quarto con Caceres ma il tiro è parato da Cragno. Al tredicesimo è Biraghi a tirare alto da buona posizione. Il Cagliari è insidioso nelle ripartenze. Simeone spreca davanti a Dragowski e al 20' è Godin a provarci di testa.

La Fiorentina cerca con insistenza il vantaggio. Bonaventura, in crescita nel secondo tempo, ha una grande occasione al 21′ ma Cragno devia oltre la traversa. Poi grande azione al 28' di Callejon che, servito da Martinez Quarta, scatta sulla destra e mette al centro un cross per Vlahovic, che davanti a Cragno, mette in rete. Al 32' ancora una gran parata salva partita di Dragowski che devia un tiro dei sardi toccato da Milenkovic. Il Cagliari si butta in avanti. Prandelli schiera Kouame, Borja Valero e Venuti. La Fiorentina gioca tranquilla, si difende con ordine e conquista una vittoria al Franchi che mancava dal 25 ottobre. Un deciso passo in avanti in classifica e un buon viatico per i prossimi impegni, a cominciare dalla gara di Coppa Italia di mercoledì contro l'Inter.

Queste le parole di Cesare Prandelli in sala stampa: “Quando vinci, in questi momenti, va tutto bene. La vittoria porta fiducia e consapevolezza in noi stessi. Le partite sono combattute, abbiamo risposto molto bene. La vittoria è sempre una gioia, anche se magari non abbiamo creato tanto, ma spesso ne basta una di occasione fatta bene. Il Cagliari è stato ordinato ed ha qualità, la partita è stata complicata. Callejon? Sono contento, si deve trovare un ruolo definito. Nel secondo tempo ha avuto buone opportunità, mentre nel primo era troppo schiacciato. Quarta? Per me è già un titolare come gli altri, più sono e meglio è. Sono molto contento di lui, è bravo e serio. Pezzella? Valutiamo dopo ventiquattro ore, il problema è al flessore”.

Jose Maria Callejon ha parlato così ai microfoni di Sky Sport al termine della vittoria col Cagliari: “Questa vittoria è vita, ci voleva per tante cose. Per noi stessi, per le famiglie, per i tifosi perché ce lo meritavamo. Il calcio vive di risultati e non di prestazioni purtroppo. Oggi è stata sofferta, ma bisogna continuare così. Mio momento complicato? Sono contento, era un periodo un po’ strano per me. Negli ultimi anni a Napoli giocavo sempre, e ora ultimamente ero sempre in panchina. Ma ho continuato a lavorare: io sono testardo, e se lavori, le prestazioni arrivano. Oggi sono contento non solo per la mia prestazione ma anche per quella della squadra”.

Fiorentina- Cagliari 1-0

FIORENTINA (3-4-2-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella (37' pt Quarta), Igor; Caceres (27' st Venuti), Amrabat, Pulgar, Biraghi; Callejon (36' st Borja Valero), Bonaventura; Vlahovic (36' st Kouame). Allenatore: Cesare Prandelli

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Pisacane (34'st Zappa), Godin, Walukiewicz, Lykogiannis; Nainggolan (37' st Ounas), Marin; Oliva (39' st Cerri), Joao Pedro, Sottil (39' st Tramoni); Simeone (34' st Pavoletti). Allenatore Eusebio Di Francesco

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Reti: 27' st Vlahovic

Note: ammoniti: Oliva, Biraghi, Tramoni, Pavoletti

Alessandro Lazzeri