Rubrica — Spettacolo

"La favola di Valibona" e Lanciotto Ballerini

Martedì 24 settembre a Calenzano lo spettacolo (di e con Antonio Fazzini) tratto dal fumetto "L'eroe partigiano". La notte tra il 2 e il 3 gennaio 1944 il piccolo borgo di Valibona fu teatro della prima, vera, battaglia della Resistenza in Toscana


Si chiude martedì 24 settembre con “La favola di Valibona” di e con Antonio Fazzini l’edizione 2019 di Avamposti Teatro Festival organizzata dal Teatro delle Donne. Appuntamento alle ore 21,30 alla Biblioteca di Calenzano (Firenze), ingresso libero.


Lo spettacolo è tratto dal fumetto “L’eroe partigiano - La lotta di liberazione di Lanciotto Ballerini” di Jacopo Nesti e Francesco Della Santa in cui si ripercorrono le vicende della “banda dei lupi” guidata dal partigiano Lanciotto Ballerini a Valibona, tra Calenzano e Firenze.

Nel precipitare degli eventi che travolsero il Paese a partire dall’estate del ‘43, alcuni uomini scelsero la via della montagna, decisi a impugnare le armi per riprendersi la libertà. Un gruppo coraggioso come il capo che avevano scelto di seguire, Lanciotto Ballerini di Campi Bisenzio, le cui gesta di militare in Africa e sul fronte greco-jugoslavo erano già leggenda.

La notte tra il 2 e il 3 gennaio 1944 il piccolo borgo di Valibona fu teatro della prima, vera, battaglia della Resistenza in Toscana.

Produzione Il Teatro delle Donne, replica mercoledì 2 ottobre alle ore 17, sempre alla Biblioteca Civica di Calenzano. Ingresso libero. Info e prenotazioni tel. 335.1002886 / 055.8877213 - www.teatrodelledonne.com.

Avamposti Teatro Festival 2019 è organizzato dal Teatro delle Donne con il sostegno di Comune di Firenze_Estate Fiorentina, Comune di Calenzano, Città Metropolitana di Firenze, Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondazione CR Firenze, Unicoop Firenze, Rat.

Redazione Nove da Firenze