Rubrica — Editoria Toscana

La città dei lettori: martedì 7 maggio l'inchiesta che fa tremare il Vaticano

Presentazione di "Sodoma" con l'autore Frédéric Martel ore 21 alla Biblioteca Ragionieri di Sesto Fiorentino. Unica tappa in Toscana per la presentazione di quella che l’autore ha definito una “sociologia in chiave omosessuale del cattolicesimo”


L’inchiesta che sta scuotendo il Vaticano è al centro dell’incontro con Frédéric Martel, autore del nuovo e discusso libro Sodoma (Editore Feltrinelli), che si svolgerà martedì 7 maggio a partire dalle 21 nella Sala Meucci della Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino (piazza della Biblioteca, 4 – ingresso libero fino a esaurimento posti). L’appuntamento con lo scrittore, l’unico in programma in Toscana, è organizzato dall’Associazione Culturale Wimbledon in collaborazione con il Maggio dei Libri del Comune di Sesto Fiorentino. La serata sarà moderata dal giornalista Fulvio Paloscia ed è uno degli eventi di avvicinamento al festival La Città dei Lettori, che si terrà dal 7 al 9 giugno a Villa Bardini per tre giorni tra incontri, masterclass, book party e tour guidati con più di cinquanta ospiti.

Una “sociologia in chiave omosessuale del cattolicesimo” pubblicata in otto lingue differenti e in una ventina di paesi: in oltre 500 pagine Martel rivela che il Vaticano ospita una delle più grandi comunità gay al mondo, un vero e proprio “sistema” – dai seminari più piccoli alla curia romana – costruito sulla doppia vita omosessuale e sull’omofobia più radicale. Un universo che si regge su una rete smisurata di relazioni attorno alla vita intima dei sacerdoti, capace di sfruttarne le fragilità più profonde e di influenzare l’esercizio del potere della Chiesa.

In oltre quattro anni di inchiesta sul campo, quasi 1500 persone intervistate in Vaticano e in trenta paesi diversi, un centinaio tra cardinali, vescovi, nunzi apostolici, ambasciatori stranieri e oltre 200 sacerdoti e seminaristi ascoltati con un’équipe che conta più di 80 “researchers”, corrispondenti, consulenti, mediatori e traduttori, Martel svela “Sodoma”, il segreto che collega tutte le zone d’ombra della Chiesa: dalla misoginia del clero alla la fine delle vocazioni sacerdotali, dalla cultura del silenzio in caso di abuso sessuale alle dimissioni di papa Benedetto XVI, fino alla guerra contro papa Francesco.

Secondo l’autore, la questione gay non spiega tutto, ma è una chiave decisiva per comprendere il Vaticano e la sua posizione nella nostra società. Se si ignora questa dimensione relativa all’omosessualità, ci si priva di un elemento essenziale per decifrare gran parte dei fatti che hanno segnato la storia e la politica degli ultimi decenni. “Dietro la rigidità c’è sempre qualcosa di nascosto, in tanti casi una doppia vita”: in queste parole di Papa Francesco, Martel scorge quel segreto che rivela per la prima volta in questa inchiesta sconcertante.

Frédéric Martel è uno scrittore e un ricercatore. Giornalista presso Radio France e Senior Researcher presso la ZHdK University (Zurigo). Per Feltrinelli sono usciti Mainstream. Come si costruisce un successo planetario e si vince la guerra mondiale dei media (2010), Global Gay (2014), Smart. Inchiesta sulle reti (2015) e Sodoma (2019).

IL FESTIVAL "LA CITTA' DEI LETTORI A VILLA BARDINI

Dopo il successo dell'edizione 2018, si rinnoverà anche quest'anno l'appuntamento con il festival "La città dei lettori", in programma dal 7 al 9 giugno a Firenze, nella splendida cornice di Villa Bardini. Come l'anno scorso, sarà possibile contribuire all'evento dedicato alla lettura - al quale parteciperanno nomi di spicco del panorama culturale letterario italiano e internazionale, tra cui Michela Murgia, Antonio Scurati, Benedetta Tobagi, Michela Marzano, Frédéric Beigbeder e tanti altri - con una campagna dedicata attiva sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso.
Tante le novità dell'edizione 2019: l’incontro tra autori e i lettori adolescenti durante l’evento Florence Book Party, i tour letterari in città , le visite guidate alle bellezze del giardino di Villa Bardini. Inoltre il festival ha preparato delle visite spettacolo alla mostra dedicata ad Isadora Duncan che sarà ancora allestita durante la manifestazione nelle sale espositive di Villa Bardini. La seconda edizione del festival "La città dei lettori" proporrà quest’anno anche degli approfondimenti con i protagonisti delle riviste letterarie e delle librerie. Il pubblico potrà vivere, infatti, gli incontri con gli autori a partire dalle loro pubblicazioni ma avrà anche l’occasione di conoscere alcune riviste letterarie italiane ed i librai delle più attive librerie italiane. Anche per l'edizione 2019, inoltre, si consolida la collaborazione con la Fondazione Bellonci e il Premio Strega, portando nella prima giornata - venerdì 7 giugno - i dodici candidati al premio più celebrato d’Italia.
Accanto alla lettura, l'altro tema chiave della seconda edizione della "Città dei Lettori" è la consapevolezza ambientale. consapevolezza ambientale . Quest’anno, oltre la riduzione delle emissioni di CO2 prodotte creando insieme a Treedom la Foresta La città dei lettori, l’appuntamento a Villa Bardini lancerà l’importante campagna Bevi l’acqua della città , iniziativa che eliminerà la vendita e il consumo di acqua in bottiglie di plastica e darà gratuitamente al pubblico la possibilità di bere l’acqua dell’acquedotto fiorentino con apposite postazioni installate nel giardino e nella villa.

Redazione Nove da Firenze