La 17^ edizione della Mezza Maratona di Scandicci

In programma domenica 17 febbraio 2020. Saranno presentati i progetti assistenziali di AISLA Firenze


Scandicci è pronta ad ospitare una grande edizione della sua Mezza Maratona. Domenica per la 17^ volta la piccola cittadina nei pressi di Firenze richiamerà grandi folle per la gara sui 21,097 km, diventata nel corso degli anni un appuntamento imperdibile per gli appassionati non solo toscani, basti pensare che sarà presente una nutrita pattuglia di corridori britannici, incuriositi da una delle mezze maratone più blasonate del panorama italiano.

Considerando che come d’abitudine, molti big si iscrivono solo in extremis valutando condizioni del tempo e la propria forma fisica, per ora i pronostici legati alla classica toscana promettono una sfida all’ultimo metro fra il campione uscente, il marocchino Hicham Midar e “l’enfant du pays” Filippo Bianchi, portacolori della società organizzatrice Il Ponte Scandicci, che proprio valutando i suoi risultati gli ha concesso una “deroga” a partecipare, in quanto per tradizione tutti i tesserati della società sono attivamente coinvolti nella gestione della manifestazione. Bianchi d’altronde è uno dei corridori toscani in maggiore ascesa, vincitore di 25 gare nel 2019 e di 4 già in questo inizio di stagione, compresi il Trofeo Oltrarno e il Trofeo Us Nave, dimostrando di saper andare forte sia su strada che nell’offroad. Difficile comunque che possano cadere i record della manifestazione, in possesso del kenyano Daniel Kiprop Limo, 1h04’25” nel 2007 e della ruandese Angeline Niyransibimana, tre volte prima a Scandicci, che nel 2005 corse in 1h15’13”.

Il percorso di gara è molto cambiato da allora, diventando completamente cittadino, due giri di un circuito che attraversa il centro storico toccano i luoghi più caratteristici della città. Oltre alla gara individuale, è prevista anche la mezza per due, ossia la staffetta a coppie con cambio al passaggio sotto il traguardo per il giro di boa. Inoltre si disputeranno la non competitiva Scandicci Corre di 10,5 km (ossia un giro del percorso) e la Passeggiata della Legalità di 5 km. Lo start verrà dato alle ore 9:30. Le iscrizioni, che a una settimana dalla gara sfioravano le 900 unità sono ancora aperte e lo saranno anche nel weekend, al costo di 25 euro con una particolare promozione per le società, un’iscrizione gratuita ogni 15. Negli ultimi 10 anni sono arrivate 5 vittorie italiane al femminile ma solamente una al maschile, con Ivan Valenti nel 2018: cambierà la musica domenica prossima?

La 17^ edizione della Mezza Maratona di Scandicci, oramai un classico per il podismo regionale, si arricchisce con la presenza di AISLA Firenze. I volontari dell’associazione saranno in piazza della Resistenza domenica 16 febbraio 2020 dalle 9 fino al termine della Mezza Maratona “Di corsa contro le mafie” e della Passeggiata della Legalità, per raccogliere fondi, per dare informazioni sulla SLA e sui progetti assistenziali di AISLA. AISLA Firenze, sezione fiorentina di AISLA Onlus, nasce nel 2011 con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per le persone con SLA e per le loro famiglie. Opera sul territorio fiorentino per migliorare l’assistenza per le persone con SLA, è impegnata nel diffondere corrette informazioni sulla malattia e nel sensibilizzare le Istituzioni affinché adottino misure idonee ad un problema in costante crescita. Il 2020 di AISLA è iniziato con la partita di beneficenza “Un calcio alla SLA” che ha visto anche la partecipazione dell’ex calciatore Alberto Malusci. Nell’ultimo fine settimana di marzo si terrà la sesta edizione della maratona di nuoto di 24 ore “Una vasca per AISLA Firenze” alla Piscina Paganelli di Firenze. La maratona sarà quest’anno anche a Borgo San Lorenzo (Centro Piscine Mugello), Reggello (Piscina Comunale Reggello) e San Casciano (Piscina del Chianti). “Una vasca per AISLA Firenze” ha il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Comune di Borgo San Lorenzo, Comune di San Casciano, Comune di Reggello e FIN Comitato regionale Toscano.

Redazione Nove da Firenze