Investita mentre rientra a casa: impatto così violento da risultare fatale

Colpita all'altezza del lato anteriore destro del veicolo, la donna è rimbalzata sul cofano e sul parabrezza, per poi essere trascinata per alcuni metri


Mancavano pochi minuti alle 21.00 ieri sera: un’anziana signora faceva rientro a piedi alla propria abitazione in via Casentinese, lungo la SR 70, nella Fraz. Diacceto del Comune di Pelago, quando, su un tratto rettilineo, sopraggiungeva una Ford condotta da un 41enne della zona, che a sua volta si dirigeva verso casa.
L’impatto dell’auto contro la donna che attraversava è stato così violento da risultare fatale alla 78enne, che, colpita all’altezza del lato anteriore destro del veicolo, rimbalzava sul cofano e sul parabrezza, venendo trascinata per alcuni metri.
Nonostante il rapido intervento di un’autoambulanza della Misericordia di Pontassieve, allertata da un abitante della zona che aveva sentito da casa il rumore dell’impatto, le condizioni della donna apparivano subito molto gravi, al punto che la stessa, purtroppo, spirava pochi minuti dopo.

La dinamica del sinistro veniva intanto ricostruita dai due equipaggi dell’Arma giunti sul posto: l’investitore, illeso ma inevitabilmente scosso, è stato accompagnato per gli accertamenti di rito presso l’Ospedale Serristori di Figline Valdarno, anche se l’esito degli esami non sarà disponibile prima di qualche giorno.

Per lui è scattata la denuncia per omicidio stradale, il ritiro della patente ed il sequestro del veicolo; le indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Firenze, Dott. Francesco SOTTOSANTI, che disponeva anche l’esame autoptico sulla salma della donna, nel frattempo traslata all’Istituto di Medicina Legale dell’Ospedale Careggi, proseguiranno per accertare compiutamente le cause del grave sinistro.

Redazione Nove da Firenze