"Intitolare uno spazio teatrale a Erriquez"

A Firenze un luogo dedicato al cantante della Bandabardò recentemente scomparso? Bundu e Palagi (Sinistra Progetto Comune) chiedono al Comune di rispondere alla richiesta della cittadinanza. Chiesto un confronto con il Tuscany Hall


“Erriquez resterà con noi, con le sue parole, la sua musica e il suo impegno sociale pluridecennale che non è mai venuto meno.

Riteniamo necessario ricordare la persona e l'artista che tanto ha regalato a tutte e tutti noi.

Per questo – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – abbiamo voluto proporre al Consiglio comunale di dare una risposta alla petizione lanciata dalla cittadinanza (Un teatro per un Poeta) per avere un luogo intitolato al cantante della Bandabardò.

Per Erriquez si chiede un luogo per la cultura, un luogo dove questa venga creata e diffusa nel mondo, come del resto ha fatto lui per tutta la sua vita. Abbiamo depositato una mozione per chiedere al Comune di verificare la possibilità di percorrere questa strada, a partire da un confronto con il Tuscany Hall.

Non è solo il mondo artistico a essersi mobilitato, di Firenze e non. Non sono solo le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo direttamente. Le dichiarazioni lette in queste ore – concludono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune – evidenziano l'importanza ampia e diffusa di Erriquez per chi ha ascoltato e ascolterà le sue canzoni”. 

Enrico Greppi, in arte Erriquez, cantante, chitarrista e leader della Bandabardò, è morto il 14 febbraio per un male incurabile nella sua casa di Fiesole. Aveva 60 anni, essendo nato a Firenze il 1 settembre 1960.

Redazione Nove da Firenze